Accenture e Generali Employee Benefits, una soluzione blockchain per innovare il settore degli Employee Benefits

blockchain

Accenture e Generali Employee Benefits, una soluzione blockchain per innovare il settore degli Employee Benefits

Accenture e Generali Employee Benefits hanno lanciato una soluzione basata sulla blockchain che consentirà ai soggetti coinvolti nel processo di riassicurazione del rischio per i servizi captive o pooling (due programmi di employee benefits coordinati a livello internazionale) di accedere agli stessi dati aggiornati in tempo reale, limitando gli errori di processo attraverso l’utilizzo di “smart contracts” e della riconciliazione automatizzata.

“Questo prototipo rappresenta un importante passo avanti per GEB e per l’intero settore assicurativo. L’uso della tecnologia blockchain consente di realizzare un ecosistema realmente interconnesso e permette una perfetta collaborazione tra clienti, consulenti, assicuratori locali e Generali. La blockchain non cambierà soltanto il nostro Network, ma l’intero settore degli Employee Benefits” ha affermato Sergio Di Caro, Amministratore Delegato di GEB.

A sottolineare l’importanza della blockchain è anche Daniele Presutti, Responsabile Insurance di Accenture in Europa: “La blockchain crea un ecosistema in grado di connettere al meglio tutti gli stakeholder, offrendo uno strumento sicuro e affidabile per scambiare informazioni. Questa tecnologia semplifica fortemente processi che, fino ad ora, erano caratterizzati da un elevato grado di complessità e dall’inserimento manuale dei dati. Come Accenture, siamo in prima linea nell’innovazione basata sulla blockchain e nella sua applicazione pratica al mondo delle imprese: il nostro team di esperti ha collaborato con GEB nella definizione di una strategia personalizzata e in grado di migliorare significativamente modalità e processi di gestione dei benefit per i dipendenti”.

Secondo le due società, la soluzione basata sulla blockchain semplificherà il modello operativo di GEB nella gestione dei benefits ai dipendenti nell’ambito dei servizi captive. La soluzione, supportata dal Gruppo Generali, prende ispirazione da B3i, un’iniziativa di collaborazione tra 15 assicuratori e riassicuratori di tutto il mondo che, alla fine del 2016, si sono riuniti per approfondire e verificare le potenzialità della blockchain a beneficio del proprio settore.

Il lancio della soluzione fa seguito alla riuscita di un prototipo testato lo scorso anno, che ha visto la partecipazione di due clienti internazionali tra cui Syngenta, – una delle principali aziende al mondo nei prodotti per l’agricoltura – e di alcuni assicuratori locali in Spagna, Svizzera e Serbia. Obiettivo del progetto è stato quello di rivoluzionare il mercato introducendo una vera e propria integrazione di sistemi, dati e processi che hanno coinvolto tutti gli stakeholders nel settore degli Employee Benefits. Il prototipo ha ottenuto risultati in termini di riduzione dei costi e tempi, migliorando inoltre la qualità dei dati, a beneficio di tutti gli stakeholder.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Lascia un commento