Assicurazione auto, come cambia nell’era della nuova mobilità

assicurazione auto, insurtech

Assicurazione auto, come cambia nell’era della nuova mobilità

La rivoluzione digitale e la nuova mobilità urbana influiranno notevolmente sul mercato delle assicurazioni auto. A dirlo è il report “Motor Insurance 2.0”, pubblicato da Boston Consulting Group e Morgan Stanley.

Assicurazione auto, i trend che cambieranno la motor insurance

La ricerca ha individuato alcuni trend che sono già parte attiva nel processo di trasformazione del settore della Motor Insurance.

Tra questi uno dei più disruptive è sicuramente la tecnologia che implementa la guida autonoma. Numerose case automobilistiche, Tesla tra tutte, hanno sviluppato o stanno sviluppando vetture a guida autonoma come possiamo vedere dalla grafica che riportiamo qui sotto.

assicurazione auto

E le assicurazioni (è questo il caso delle startup Root e Nauto) sono già pronte a intercettare i nuovi clienti con prodotti ad hoc.

Un altro trend destinato a trasformare in profondità il settore delle assicurazioni auto è sicuramente il flusso e l’uso massiccio di Big Data.

La raccolta e l’analisi degli analytics, prodotti da strumenti quali le auto connesse, gli smartphone e gli altri device che fanno parte dell’Internet of Things, influiranno notevolmente sui premi assicurativi.

La nuova mobilità urbana (car sharing) sarà un altro dei fattori che porterà grandi cambiamenti al Motor Insurance. Ad esempio alcune realtà, come la startup inglese Cuvva, offrono prodotti assicurativi auto pay as you go (paga in base all’utilizzo).

BCG e MS evidenziano altri due trend in grado di influenzare questo settore.  Uno è l’evoluzione della regolamentazione, che può accelerare o rallentare le dinamiche del settore (ad esempio, l’adozione in massa di misure di sicurezza e di controllo della velocità, la diffusione di veicoli senza conducente, nuovi requisiti di copertura assicurativa, proprietà dei dati).

L’altro riguarda le economie emergenti che costituiranno un fattore in grado di ridurre la velocità di espansione dei veicoli a guida autonoma e l’entità dei loro impatti, in quanto esse devono ancora raggiungere i livelli di maturità e di saturazione dei mercati automobilistici delle economie avanzate.

Assicurazione auto, le strategie da adottare

Il report individua infine tre le principali strategie che le imprese dovrebbero adottare per gestire una rivoluzione destinata a modificare radicalmente l’attività assicurativa.

Prima di tutto bisogna adattare il proprio business model a una strategia digitale. E’ suggeribile, secondo lo studio, che l’industria assicurativa abbandoni la divisione dell’operatività tra funzioni deputate alla sottoscrizione dei rischi e alla gestione dei sinistri.

In secondo luogo è necessario sviluppare partnership con gli operatori del mondo digitale e con chi gestisce o intermedia i flussi di dati. Infine serve attuare attività complementari, quali la riparazione dei veicoli, l’assistenza agli automobilisti o la collaborazione con gli operatori nel settore della nuova mobilità.

La scelta della strategia, conclude il report, dipende dalle dimensioni delle compagnie, dal loro grado di internazionalizzazione e dal business mix.

The following two tabs change content below.
Carlo Francesco Dettori
Classe 1964. Imprenditore e Broker con esperienza trentennale nel settore delle assicurazioni, dal 1998 è presidente di JMorgan Brokers, società di brokeraggio assicurativo. Ha iniziato a svolgere la professione come agente monomandatario alla Minerva Assicurazioni. E’ stato fondatore e presidente delle seguenti società: Minerva Insurance Brokers, Consorzio Triform per la formazione, Morgan & Ashley formazione e consulenza, Charles & Willis real estate investments, AGM Consulting Group Agenzia plurimandataria, Consorzio Sintesa. Nel 2000 cofonda la Display SPA, internet company che lancia il primo sito di shopping italiano costameno.it. La sua ultima idea imprenditoriale vede la luce nel 2013: si tratta di Insurance-Arena.COM®, il 1° Social Business Marketplace per intermediari assicurativi. Infine InsurZine.COM 1° magazine Insurtech italiano

Lascia un commento