Assicurazione Auto, Swiss Re insieme a Bmw lancia il punteggio di rischio ADAS

Pricing assicurazione auto

Assicurazione Auto, Swiss Re insieme a Bmw lancia il punteggio di rischio ADAS.

Swiss Re ha annunciato il lancio di una nuova soluzione Motor: il punteggio di rischio ADAS. Il punteggio, che sarà lanciato nel 2019, consentirà agli assicuratori di valutare al meglio i veicoli dotati di ADAS.

“L’assicurazione auto è una delle linee di business più importanti per i nostri clienti e l’automazione delle automobili è ora un argomento importante per l’industria – scrive la Compagnia svizzera in una nota stampa – Nel viaggio verso i veicoli autonomi, le auto sono sempre più dotate di sistemi avanzati di assistenza alla guida (ADAS) che supportano attivamente il conducente nell’evitare incidenti. Le ricerche di Swiss Re mostrano che queste caratteristiche possono già avere un impatto sulle frequenze di perdita, ma la maggior parte degli assicuratori non riflette ancora l’impatto di ADAS sui loro prodotti di assicurazione auto”.

Per realizzare e lanciare il punteggio di rischio ADAS, Swiss Re ha stretto una partnership strategica con il BMW Group. “Con la loro esperienza, abbiamo sviluppato il punteggio di rischio ADAS che ci consente di assegnare un punteggio di sicurezza ai singoli veicoli che gli assicuratori possono utilizzare nel loro approccio al prezzo. I nostri modelli di punteggio – continua la Compagnia – assistono gli assicuratori con l’oneroso compito di valutare costantemente tutte le caratteristiche di sicurezza delle singole case automobilistiche (Original Equipment Manufacturers)”

Il punteggio di rischio ADAS sarà disponibile tramite una piattaforma online e beneficerà della sottoscrizione e della gestione del portafoglio di assicuratori in tutti i mercati.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.
Redazione

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech

Lascia un commento