Assicurazione cyber in crescita grazie all’aumento della consapevolezza del rischio

Assicurazione cyber

Assicurazione cyber in crescita grazie all’aumento della consapevolezza del rischio.

L’acquisto di coperture cyber cresce con l’aumentare della consapevolezza del rischio. A sostenerlo è un’indagine condotta dal broker assicurativo Marsh. Stando al rapporto, negli ultimi cinque anni, il numero di clienti statunitensi che ha acquistato un’assicurazione cibernetica è raddoppiato, passando dal 19% del 2014 al 38% del 2018.

Merito anche dell’attrattività delle coperture stesse che si sono evolute nel tempo per affrontare nuove minacce ed esposizioni operative. Come ad esempio gli attacchi malware sempre più frequenti. Basti pensare che gli effetti dei vari WannaCry e NotPetya del 2017 si sentono ancora tutt’oggi.

Negli ultimi anni, le minacce informatiche si sono evolute includendo, oltre la violazione e il furto dei dati, anche l’interruzione di attività. E’ anche per questo motivo che sempre più società stanno ora acquistando un’assicurazione cyber anche se potrebbero non essere considerate tradizionalmente a rischio.

Stando a quanto riporta Marsh nel suo report, i massimali medi delle polizze cyber acquistate dalle società sono aumentati dell’11% a 20,9 milioni di dollari lo scorso anno. Tra le aziende con oltre un miliardo di fatturato, i massimali medi sono invece cresciuti di oltre il 25% a 62,4 milioni di dollari nel 2018. Marsh conclude l’indagine affermando che il mercato delle polizze cyber dovrebbe rimanere stabile per il resto del 2019, salvo potenziali eventi che potrebbero influire sul mercato.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.

Lascia un commento