Assicurazione digitale: alla maggioranza degli italiani piace

assicurazione digitale

Assicurazione digitale: alla maggioranza degli italiani piace.

L’assicurazione digitale piace agli italiani. A dirlo è una ricerca Quixa sulla digitalizzazione dei servizi pubblici e privati.

Ad essere apprezzate sono soprattutto l’automatizzazione dei servizi e le assicurazioni online. Un italiano su 2, rivela lo studio, sarebbe contento di poter gestire tutti i servizi via web, una percentuale che arriva al 57% nella fascia d’età tra i 18 e i 44 anni. A preoccupare, però, sono i “nonni” e le fasce meno digitalizzate: ben il 96% degli italiani crede che le persone anziane o meno abituate alla tecnologia potrebbero trovarsi in difficoltà nel gestire richieste e servizi via web, perché non hanno le competenze necessarie.

Non è un caso, in effetti, che il 61% degli over45 dichiari di trovare scomodo richiedere PIN, effettuare registrazioni o ricordare password.

Colpisce, invece, in maniera trasversale il timore di imbattersi in disservizi dovuti a problemi tecnici o alla mancanza di formazione del personale addetto alle nuove procedure, espresso dal 69% degli intervistati di tutte le età. La privacy preoccupa, infine, il 61% del campione.

Assicurazione digitale: tagliano assicurativo a che punto siamo?

E’ ormai passato quasi un anno dall’entrata in vigore del provvedimento che ha abolito l’obbligo di esporre il tagliando assicurativo. Quixa, attraverso l’indagine “Stetoscopio – Il sentire degli assicurati italiani” ha provato a fare un primo check up chiedendo agli italiani come si trovano con la nuova normativa.

Ebbene, ben il 47% degli intervistati non sa dire quali documenti sia necessario mostrare in caso di controlli da quando è stato abolito l’obbligo di esibire il tagliandino sul parabrezza dell’auto, affidando direttamente alle compagnie assicurative il compito di segnalare le polizze emesse in un’apposita banca dati.

Nello specifico, quasi 3 italiani su 10 pensano che sia ancora necessario avere il tagliando al seguito anche se non in bella vista, per mostrarlo in caso di richiesta da parte delle autorità.

Il 5% crede, invece, che non serva più portare con sé nessun documento, mentre il 14% non ha idea di come comportarsi. Solo il 53% degli italiani sa che a seguito della dematerializzazione del tagliando occorre portare al seguito il certificato di assicurazione. Le più incerte sono le donne: meno della metà (il 49%) ne è informata, contro il 57% degli uomini.

I più preparati sono invece i cittadini del Centro, che nel 59% dei casi hanno dato la risposta corretta, mentre la conoscenza più bassa si registra nel Nord Est (49%).

The following two tabs change content below.
Andrea Turco

Andrea Turco

Classe 1986. Dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano nel 2012 approda a Termometro Politico e l’anno successivo a Smartweek. E’ Direttore Responsabile di InsurZine. Dal 2016 fa parte dell’ufficio stampa del Gruppo Galgano.

Lascia un commento