Assicurazione flotte auto, l’impulso al mercato può arrivare dall’Italia

Assicurazione flotte auto

Assicurazione flotte auto, l’impulso al mercato può arrivare dall’Italia.

L’Italia può avere un ruolo importante nel settore dell’assicurazione auto grazie ai dati in possesso delle compagnie. Ad affermarlo è Edoardo Demarchi, senior partner di RolandBerger presentando i dati dello studio “Rethinking motor fleet insurance“.

Il report, realizzato dalla società di consulenza tedesca, ha sottolineato le opportunità derivanti da nuove variabili di carattere socio-culturale, economico e geografico che possono dare maggior impulso al mercato delle assicurazioni di flotte auto.

Assicurazione flotte auto, ruolo Italia determinante

“I modelli di mobilità si stanno rapidamente evolvendo e il ruolo dell’Italia in ambito assicurativo può essere determinante per andare incontro alle nuove esigenze di business” ha dichiarato Demarchi. “Le compagnie italiane infatti sono in possesso di più dati di tutte su stili e dinamiche di guida e hanno costruito negli anni, o comunque sono in grado di costruire, modelli predittivi di comportamento degli automobilisti estremamente precisi. Sono perciò nelle condizioni di agire da traino per lo sviluppo di nuovi piani di copertura per le flotte aziendali (e non solo). A beneficiarne saranno anche i modelli PAYD (pay as you drive) e PHYD (pay how you drive) che si rileveranno preziosi nella creazione di vere e proprie polizze à la carte”.

Ad oggi le assicurazioni di flotte auto rappresentano solo il 10% rispetto al totale dei veicoli in circolazione, divenendo inevitabilmente un’attività di secondaria rilevanza per il settore.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.

Lascia un commento