Assicurazione Salute, Axa e l’esperienza del coach virtuale Alex in Asia

axa italia, patrick cohen, assicurazione salute

Assicurazione Salute, Axa e l’esperienza del coach virtuale Alex in Asia.

“Axa ha investito più di un un miliardo in tecnologia, startup e ricerca sulla salute negli ultimi tre anni”. A dirlo è stato Patrick Cohen, ceo di Axa Italia, durante l’Annual Meeting di “Innovation By Ania” svoltosi venerdì a Milano. “Axa – ha detto Cohen – vuole essere pioniere nel mondo della salute, ad esempio in Italia finanziamo Valentina Emiliani, ricercatrice nella tecnologia per il ripristino della vista”.

Assicurazione salute, Alex il coach virtuale di Axa

Il ceo di Axa Italia ha poi parlato del coach virtuale Alex, lanciato dal gruppo assicurativo francese in Asia. Alex è un assistente-robot “intelligente” che costruisce programmi di esercizio personalizzato e suggerisce un menu sano che migliora la qualità del sonno e dell’alimentazione. Si tratta di un coach bot che fa parte di Xtra, app mobile gratuita wellness disponibile per tutti gli utenti asiatici.

Alex è dotato di un sistema avanzato di riconoscimento delle parole chiave che lo aiuta ad identificare e rispondere alle domande inerenti alla salute e al benessere. Non solo, Alex grazie alla combinazione di intelligenza umana e artificiale, è in grado anche di fare domande e dare suggerimenti agli utenti dopo aver analizzato i loro comportamenti. Dati che arrivano direttamente dai dispositivi indossabili e da altre app mobile a cui Alex può collegarsi facilmente.

E qui sorge spontanea una domanda: i dati raccolti da Xtra, l’app che include Alex, come vengono trattati? “I dati personali – spiega Axa – vengono raccolti da Xtra solo se l’utente l’ha autorizzato. I dati raccolti sono inoltre strettamente di proprietà dell’utente. Infine tutti i dati associati a un account utente vengono cancellati quando l’account dell’utente viene chiuso (su richiesta)”.

alex, coach virtuale axa

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Lascia un commento