Assicurazioni: clienti preoccupati per la loro privacy

privacy

I clienti delle assicurazioni sono preoccupati per la loro privacy. Preoccupazione che è piuttosto direzionata verso la situazione economica come ad esempio la problematica del card cloning e il furto di password e codici personali. A rivelarlo è una ricerca condotta dall’Osservatorio Connected Insurance e realizzata in occasione del recente Axa Forum 2016.

Secondo lo studio i rischi associati ad un mondo interconnesso sono correttamente percepiti dalla maggior parte delle persone (9 su 10 utenti sono consapevoli del fatto che sono esposti al tracciamento dei loro dati).

Per quanto riguarda l’utilizzo dei big data, il 45,1% ha affermato di non avere ancora un’opinione formata sul loro utilizzo, il 34,8 % li percepisce come un elemento che può complicare la vita; il 20,1 % li identifica invece come uno strumento che migliora la vita degli utenti. Inoltre risulta che il pubblico attribuisce all’assicuratore un ruolo di garanzia, un vantaggio che dovrebbe essere ben curato dalle compagnie assicurative.

Un altro spunto importante si riferisce all’atteggiamento degli utenti nei confronti dell’assicurazione accessibile tramite device come lo smartphone. Secondo la ricerca, la maggior parte dei rispondenti sono interessati a delle soluzioni che permettono di acquistare una polizza in maniera digitale e semplice.

Durante l’evento, Dario Melpignano Co-Founder e CEO di Neosurance, ha parlato della loro soluzione creata per le compagnie assicurative: micro polizze veicolate tramite notifiche push in base ad un algoritmo complesso, il tutto reso possibile dal meccanismo di machine learning sviluppato dalla società. Inoltre, Melpignano ha anticipato il lancio nel giro di pochi giorni della prima micro polizza creata da Neosurance insieme ad un importante Compagnia Assicurativa a livello globale. Alla tavola rotonda ha partecipato anche l’avvocato Liguori dello Studio Portolano Cavallo che ha fatto un’analisi del regolamento privacy che entrerà in vigore a maggio 2018 e che porterà con sè un cambio di prospettiva dal punto del visto dell’uso dei dati e della privacy.

The following two tabs change content below.
Andrea Turco

Andrea Turco

E’ il Direttore Responsabile di Insurzine. Ha collaborato in passato con le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano. Si occupa di sondaggi per Termometro Politico. Ha contribuito alla realizzazione del magazine di informazione online Smartweek

Lascia un commento