Assicurazioni, i benefici dell’intelligenza artificiale

intelligenza artificiale

Assicurazioni, i benefici dell’intelligenza artificiale.

Innovazione tecnologica, intelligenza artificiale e privacy. Questi i temi toccati da Valter Trevisani, direttore generale di Cattolica Assicurazioni, in una recente intervista concessa a Patrimoni. Trevisani si è concentrato sull’applicazione dell’IA al settore assicurativo. “L’industria assicurativa sta sperimentando l’IA in vari momenti della catena del valore. I fondamentali ambiti di applicazione sono quattro: il primo riguarda la raccolta, l’analisi e la classificazione dei dati; il secondo è l’efficientamento dei processi di back office attraverso approcci di robot automation; il terzo abbraccia le attività di customer care, dalla sottoscrizione delle polizze all’attribuzione del prezzo più corretto fino alla liquidazione dei sinistri; infine la quarta applicazione è la lotta alle frodi”.

L’intelligenza artificiale amplierà l’offerta assicurativa

In futuro, spiega Trevisani, potrebbero essere messi dei vincoli da parte dell’autorità di sorveglianza che dovrà regolamentare l’utilizzo dei dati dei clienti. Per quanto riguarda il lato prodotti, l’intelligenza artificiale allargherà l’offerta assicurativa con la “diffusione dell’instant insurance, dei prodotti parametrici destinati a fronteggiare i rischi meteorologici e assisteremo alla diffusione delle coperture modulari, una sorta di ombrello che abbraccia dall’assicurazione auto agli infortuni fino all’assicurazione della casa”.

Intelligenza artificiale, un aiuto per i clienti

L’IA inoltre aiuterà le assicurazioni nella lotta alle frodi assicurative. I primi beneficiari dell’intelligenza artificiale saranno invece i clienti delle assicurazioni grazie ad una riduzione dei premi e al dimezzamento dei tempi di emissione di una polizza. Con loro, continua Trevisani, le Compagnie adotteranno un approccio “phygital” che mescola fisico e digitale. I consumatori verranno coinvolti attraverso una migliore customer experience, personalizzata grazie a servizi di social listening e gamification. La chiosa finale è dedicata alla tutela della privacy dei clienti. Anche qui la tecnologia entra in aiuto: “L’evoluzione tecnologica porta la manifestazioni di nuovi rischi ai quali l’industria assicurativa risponde con lo sviluppo di nuovi prodotti dedicati, per esempio le coperture destinate a fronteggiare i rischi cyber”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.

Lascia un commento