Assicurazioni, verso un futuro “on-demand”

assicurazioni on demand

Assicurazioni, verso un futuro “on-demand”.

Le assicurazioni del futuro prossimo saranno sempre di più incentrate su un modello di distribuzione on demand. A sostenerlo è l’ultimo rapporto sul futuro del settore realizzato da Insurance Innovators. Secondo lo studio che ha visto coinvolte 1000 personalità di altro profilo del mondo assicurativo, già oggi l’11% degli intermediari analizza dati in tempo reale sulle attività e la posizione dei clienti per proporre loro un prodotto dedicato. Percentuale che dovrebbe salire al 28% nel giro di due anni.

Stando ai risultati del survey, l’effettivo passaggio ad un modello assicurativo on-demand avverrà entro i prossimi cinque anni e mezzo. A detta degli intervistati nel 2023 comprare un prodotto assicurativo attraverso un servizio on demand sarà una prassi comune. Nel 2025 ci si aspetta che un quinto delle coperture sarà venduto su richiesta. Nel 2029 questa quota salirà a due quinti.

A giocare un ruolo importante in questa evoluzione sono e saranno le piattaforme digitali che piano piano le Assicurazioni stanno implementando all’interno delle proprie organizzazioni e che vengono utilizzate dalle agenzie come canale di vendita.”La forza dirompente di queste piattaforme – è scritto nello studio – è aumentata dalla loro capacità di innovare velocemente. Questo perchè i provider consentono a programmi di terze parti di essere integrati all’interno delle piattaforme tramite API (Application Programming Interface). Le API non sono altro che la colla della nuova economica digitale. Esse infatti consentono a software diversi di interagire tra loro, condividendo i dati e facilitando in questo modo lo sviluppo di nuovi servizi”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.
Andrea Turco

Andrea Turco

Classe 1986. Dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano nel 2012 approda a Termometro Politico e l’anno successivo a Smartweek. E’ Direttore Responsabile di InsurZine. Dal 2016 fa parte dell’ufficio stampa del Gruppo Galgano.

Lascia un commento