Assistenza stradale, Ima Italia Assistance integra sistema di geolocalizzazione

assistenza stradale

Assistenza stradale, Ima Italia Assistance integra sistema di geolocalizzazione.

Richiedere un soccorso stradale in zone remote o semplicemente in una strada di cui non si conosce l’indirizzo esatto, spesso può rivelarsi difficoltoso. Basta fornire una coordinata sbagliata o un indirizzo dettato male al telefono, per spedire un carro attrezzi in zone lontane dal luogo di fermo del veicolo in panne. Questo può rivelarsi molto spiacevole soprattutto quando si è fermi in autostrada, dove localizzarsi e individuare il casello più vicino risulta per tutti i clienti molto difficile e non immediato. Per rispondere a questo problema Ima Italia Assistance ha annunciato l’integrazione nei propri sistemi informatici di What3words (W3W), sistema di geolocalizzazione che serve a comunicare la propria posizione in sole tre parole, riducendo al minimo il rischio di errore.

Come funziona What3words

What3words è l’alternativa mnemonica alle coordinate di longitudine e latitudine. Questo sistema, nato dall’incontro tra Chris Sheldrick e il matematico Mohan Ganesalingam di Cambridge, consiste nella mappatura dell’intero globo, che è stato suddiviso in 57 miliardi di quadrati da tre metri per tre. Ognuna di queste porzioni è associata a un indirizzo univoco composto da tre parole. Per fare un esempio, il Duomo di Milano è definito da lattai.bussano.chiaro.

Grazie al sistema What3words, l’autista in panne, dopo aver contattato la Centrale Operativa di Ima per richiedere il soccorso stradale, riceve un sms con tre parole da comunicare all’operatore telefonico. Ima ottiene così l’esatta posizione del cliente e il veicolo viene localizzato con la massima precisione. L’autista che necessita del soccorso non dovrà scaricare nessuna app: il sistema funziona anche quando il telefono è offline. L’unica condizione richiesta al cliente è l’attivazione del Gps sul proprio smartphone.

“What3Words è un modo molto più semplice per individuare e comunicare la propria posizione a chi deve intervenire per prestare soccorso” afferma Elisa Forlani, Direttore Generale di IMA Italia Assistance. “Il Gruppo IMA è il primo operatore d’assistenza ad integrare la soluzione What3words nei propri sistemi. Questo è per noi uno strumento in più da offrire ai nostri clienti per un intervento rapido e con un livello di precisione mai visto prima”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.

Lascia un commento