Axa Strategic Ventures investe 750 mila euro nella startup italiana Floome

floom-axa strategic ventures

Le assicurazioni cominciano ad investire anche in startup italiane. E’ il caso di Axa Strategic Ventures, il fondo di investimento del Gruppo assicurativo Axa e Invitalia Ventures SGR, che ha portato a termine un primo round d’investimento da 750 mila euro in Floome, startup veneta che ha ideato un device, da collegare allo smartphone, che permette di verificare il proprio tasso alcolemico in pochi secondi e di usufruire di servizi e informazioni con lo scopo di evitare danni incidenti e multe.

Che cos’è Floome e come funziona

Lo strumento tecnologico, ideato a Padova nel 2013 da Fabio Penzo, Marco Barbetta e Luca Escoffier, utilizza gli stessi sensori degli etilometri utilizzati dalle forze dell’ordine. Le uniche differenze sono nel design, nel prezzo ultra competitivo e nel fatto che il device non necessita di carica o sostituzione della batteria.

Per l’attivazione del servizio basta scaricare e installare sul proprio smartphone l’applicazione dedicata attraverso la quale si può visualizzare il tasso alcolico misurato con il dispositivo. Non solo. L’applicazione registra altre informazioni utili, come il tempo necessario al proprio fisico di smaltire l’eccesso di alcol, il limite legale di ebbrezza e le eventuali sanzioni se ci si mettesse alla guida. In più, l’applicazione permette all’utente di chiamare un taxi o un amico per farsi riaccompagnare a casa e di effettuare altre azioni, come mangiare o pernottare in una struttura alberghiera vicina. Il tutto per scoraggiare la guida sotto l’effetto dell’acol.

La guida in stato di ebbrezza è infatti una delle piaghe sociali del nostro tempo. Basti pensare che solo in Italia la guida sotto l’effetto dell’acol è responsabile del 30-35% dei decessi su strada.

floom-axa strategic ventures

E’ questo uno dei motivi che ha spinto AXA Strategic Ventures ad investire in Floome. “Il nostro obiettivo – ha affermato Patrick Cohen, CEO di AXA Italia – è diventare sempre di più partner dei nostri clienti, aiutandoli a prevenire i rischi facendo leva sull’innovazione tecnologica. Floome risponde perfettamente a questa sfida, in quanto consente di evitare possibili incidenti legati all’alcool e promuove un comportamento virtuoso per chi guida”.

L’importanza dei Big Data

Ma la prevenzione di rischi e i consigli ai propri clienti di un corretto stile di guida non sono le uniche motivazioni che hanno portato AXA Strategic Ventures ad investire in Floome. “Floome ha prospettive di mercato molto interessanti – ha dichiarato Mario Scuderi, Investment Manager di Invitalia Ventures – in quanto il prodotto si indirizza non solo all’utente privato attraverso una distribuzione globale online e retail (20 mila utenti attivi e di recente ha raggiunto clienti in Europa, Asia, Sud Africa, Australia e Stati Uniti) ma soprattutto alle aziende, come le compagnie di assicurazione, le aziende di trasporti, i produttori di bevande alcoliche (anche in ottica di responsabilità sociale d’impresa). Inoltre, Floome rappresenta anche un ottimo generatore di big data sul consumo alcolico”.

The following two tabs change content below.
Carlo Francesco Dettori
Classe 1964. Imprenditore e Broker con esperienza trentennale nel settore delle assicurazioni, dal 1998 è presidente di JMorgan Brokers, società di brokeraggio assicurativo. Ha iniziato a svolgere la professione come agente monomandatario alla Minerva Assicurazioni. E’ stato fondatore e presidente delle seguenti società: Minerva Insurance Brokers, Consorzio Triform per la formazione, Morgan & Ashley formazione e consulenza, Charles & Willis real estate investments, AGM Consulting Group Agenzia plurimandataria, Consorzio Sintesa. Nel 2000 cofonda la Display SPA, internet company che lancia il primo sito di shopping italiano costameno.it. La sua ultima idea imprenditoriale vede la luce nel 2013: si tratta di Insurance-Arena.COM®, il 1° Social Business Marketplace per intermediari assicurativi. Infine InsurZine.COM 1° magazine Insurtech italiano

Lascia un commento