Back Me Up, il Tinder delle Assicurazioni

Back-Me-Up

“Se la montagna non viene a Maometto, Maometto va alla montagna” dice un antico proverbio. Deve averlo pensato anche Ageas che per intercettare quella fetta di mercato meglio conosciuta come Millennials, ha realizzato Back Me Up, un’applicazione per smartphone attraverso la quale gli utenti possono assicurare fino a tre oggetti al mese semplicemente fotografandoli.

Back Me Up che è stata lanciata nel Regno Unito ad inizio agosto, è stata già ribattezzata il Tinder delle assicurazioni. L’app di Ageas, infatti, funziona come il famoso strumento che mette in contatto ragazzi e ragazze di ogni età. Basta “switchare” gli oggetti che la persona vuole assicurare per “coprirli” con un semplice tocco.

Le coperture riguardano incidenti, perdita o furto, fino ad un massimale di 3.000 sterline per mese. La polizza di 15 euro al mese si rinnova automaticamente ma è possibile annullarla in qualsiasi momento.

Solo i minori di 50 anni possono scaricare e utilizzare Back Me Up. “Questa app è indirizzata a soddisfare le esigenze dei giovani – afferma Paul Lynes, amministratore delegato di AGEAS – attualmente sul mercato c’è un grandissimo spazio di manovra per sperimentare nuovi tipi di assicurazione”.

Oltre agli oggetti, gli acquirenti possono assicurare anche le spese mediche ed eventuali cancellazioni di una vacanza. Altre coperture riguardano il danneggiamento dello schermo dello smartphone e la sostituzione di chiavi perse per un valore massimo di 1.500 sterline.

L’avvertimento del Guardian

Il giornale inglese The Guardian ha consigliato i propri lettori di leggere attentamente le clausole contenute nel contratto prima di firmare. Tra le avvertenze, infatti, è spiegato chiaramente che la società non pagherà i reclami di quegli utenti “che non stanno attenti ai propri oggetti”. Praticamente la maggior parte dei reclami non verrebbe coperta. Inoltre, ricorda sempre il giornale inglese, molti giovani, soprattutto studenti universitari, potrebbero non essere a conoscenza del fatto che l’assicurazione sulla casa dei propri genitori copre i beni a distanza ad un valore superiore rispetto a quello coperto da Back Me Up.

The following two tabs change content below.
Andrea Turco

Andrea Turco

E’ il Direttore Responsabile di Insurzine. Ha collaborato in passato con le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano. Si occupa di sondaggi per Termometro Politico. Ha contribuito alla realizzazione del magazine di informazione online Smartweek

Lascia un commento