Bancassurance, Qonto e Yolo rafforzano la partnership nel segno della cybersecurity

insurtech, qonto, yolo

Bancassurance, Qonto e Yolo rafforzano la partnership nel segno della cybersecurity.

Qonto, conto business online dedicato a PMI e professionisti, e l’insurtech Yolo rafforzano la partnership attiva dallo scorso ottobre, integrando nell’offerta di servizi di business finance management di Qonto una nuova soluzione assicurativa, che protegge le aziende clienti da attacchi hacker.

L’obiettivo alla base dell’accordo “è di offrire ai clienti Qonto un servizio semplice, veloce e 100% digitale che tuteli il patrimonio aziendale dalle conseguenze – spese e danni – di un attacco informatico, durante l’esercizio della propria attività e di continuare a creare sinergia tra servizi fintech e insurtech a supporto delle PMI, in quello che il mercato definisce come fenomeno della bancassurance”.

Attacchi informatici, Pmi più vulnerabili

Secondo il recente Osservatorio di Qonto sulla digitalizzazione delle PMI, nel 2020 il 63% di esse ha introdotto servizi finanziari digitali, il 45% strumenti per lo smart working come le video-conference, il 34% servizi di marketing online e il 28% piattaforme di e-commerce per la vendita dei propri prodotti. Un contesto che le ha rese più vulnerabili agli attacchi hacker che negli ultimi 12 mesi, per effetto della rapida diffusione dello smart-working, sono aumentati in modo esponenziale. Tuttavia, nel tessuto imprenditoriale italiano sembra ancora mancare una piena consapevolezza dei rischi dal punto di vista informatico. Da una recente ricerca del Politecnico di Milano con focus su fintech/insurtech nelle micro-imprese, emerge infatti che solo il 6% delle PMI italiane nell’ultimo anno si è assicurato contro i rischi cyber.

I dettagli della polizza cyber

L’assicurazione – che verrà offerta ai clienti Qonto con uno sconto del 10% – si chiama Yolo Cyber e si può sottoscrivere digitalmente. Sviluppata in collaborazione con Net Insurance, la polizza prevede un’ampia copertura connessa ai rischi informatici con un rapido processo di valutazione relativo alla vulnerabilità dell’impresa. Accanto alla parte più strettamente assicurativa, vengono inoltre offerti servizi di monitoraggio dei sistemi informatici in ottica di prevenzione.

“Mai come in questo periodo il tema della sicurezza dei dati aziendali è di stretta attualità, complice l’accelerazione del processo di digitalizzazione delle imprese, anche piccole e micro” ha commentato Mariano Spalletti, Country Manager di Qonto Italia. “A questa spinta però, spesso non corrisponde una adeguata attenzione al rischio che comporta essere esposti ad attacchi hacker e, soprattutto le PMI, sottovalutano le gravi conseguenze che questo può avere sul proprio business. Una situazione che, anche alla luce di quanto viene richiesto dalle disposizioni del Gdpr dovrebbe spingere sempre più le imprese a valutare gli investimenti in sicurezza e la possibilità di esternalizzare il rischio. Il nuovo accordo con Yolo offre ai nostri clienti la possibilità di prendere coscienza del pericolo che corrono e li mette nella condizione di poter integrare, in modo semplice e veloce, un servizio assicurativo pensato ad hoc per loro.”

“Yolo ha avviato le prime partnership in ottica di digital bancassurance già nel 2018. Questo ci ha consentito di sperimentare approcci innovativi alla distribuzione di prodotti assicurativi digitali nel ramo non-Vita. Grazie alla partnership con Qonto siamo in grado di intercettare imprese e professionisti con un modello d’offerta basato su tecnologie digitali fornendo una risposta concreta a un’esigenza di protezione sempre più diffusa legata alla cyber security” ha commentato Roberta Pazzini, Head of Marketing & Communication di Yolo Group.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech

Lascia un commento