Blockchain, la startup B3i Service AG raccoglie 16 milioni di dollari

Blockchain insurtech

Blockchain, la startup B3i Service AG raccoglie 16 milioni di dollari.

Un aumento di capitale di 16 milioni di dollari. Lo ha effettuato B3i Service AG, startup blockchain con sede a Zurigo, nata nel 2018 a seguito della Blockchain Insurance Industry Iniziative, consorzio promosso da 15 assicuratori e riassicuratori globali che hanno unito le loro forze verso la fine del 2016 per esplorare e testare il potenziale della blockchain nel settore.

Secondo i documenti pubblicati di recente dal registro del commercio svizzero, B3i ha raccolto 16 milioni di dollari così divisi: 8,27 milioni di franchi svizzeri (8,34 milioni di dollari) sotto forma di denaro contante, mentre la restante parte della somma, 7,9 milioni di franchi svizzeri (7,9 milioni di dollari) è stata convertita in debito. In totale il capitale massimizzato dalla società è pari a 22.475.945 franchi svizzeri (22.6 milioni di dollari) . Il raccolto era nell’aria. In un’intervista a Intelligent Insurer rilasciata lo scorso novembre, l’amministratore delegato di B3i Paul Meeusen aveva affermato che la startup stava per completare un round di finanziamento.

Blockchain, gli obiettivi di B3i Service AG

Lo scopo di B3i Services AG consiste nel fornire soluzioni assicurative su una piattaforma blockchain che migliori in misura sostanziale l’efficienza lungo la catena di creazione del valore del settore assicurativo e riassicurativo — in alcuni casi addirittura del 30%. A metà 2017 B3i ha completato con successo il suo primo prodotto, un prototipo per la gestione dei contratti di riassicurazione catastrofale nel ramo Property denominato Property Cat XOL. Oltre a questo prodotto, B3i sta anche lavorando al suo prossimo progetto che avrà come obiettivo il mercato delle assicurazioni commerciali.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.

Lascia un commento