Congresso Anapa: “Assicurazioni in grado di affrontare la rivoluzione digitale”

convegno anapa, assicurazioni

Congresso Anapa: “Assicurazioni in grado di affrontare la rivoluzione digitale”.

Digitalizzazione, nuove normative e cambiamenti di esigenze e di acquisto dei clienti. Sono stati questi alcuni dei temi affrontati durante il 2° Congresso Ordinario Nazionale ANAPA “L’evoluzione di ANAPA e dell’agente professionista di assicurazioni”, tenutosi ieri a Roma e a cui hanno partecipato tra gli altri, Stefano De Polis, segretario generale IVASS, Maria Bianca Farina, presidente ANIA e Dario Galli, vice ministro dello Sviluppo Economico.

Assicurazioni, De Polis (IVASS): “Compagnie stanno lavorando a digitalizzazione dei processi”

Il primo intervento dopo l’apertura dei lavori da parte del presidente di ANAPA, Vincenzo Cirasola, è stato a cura di De Polis. Il segretario generale di IVASS ha affermato che “imprese e intermediari non possono sottrarsi alla rivoluzione digitale: è necessario rispondere efficacemente alle nuove richieste dei consumatori e dei nativi digitali. Le maggiori Compagnie – ha aggiunto – stanno lavorando alla digitalizzazione dei processi, includendo la tecnologia come fonte di un possibile ampliamento dell’offerta di prodotti e servizi per intercettare meglio i bisogni dei clienti”.

Secondo De Polis, il rischio che gli operatori della rete digitale possano disintermediarie compagnie e agenti “esiste ed è reale. L’obiettivo del Regolatore è preparare il mercato, assicuratori e intermediari, a confrontarsi con questa nuova prospettiva. Il nuovo Regolamento IVASS – ha concluso De Polis – prevede la digitalizzazione dei contratti assicurativi e potenzia la home insurance cioè consente ai clienti di effettuare alcune operazioni direttamente su siti internet e app. Se l’attività di promozione e collocamento di prodotti assicurativi tramite siti internet è svolta da un intermediario, questi deve essere titolare del relativo dominio”.

Assicurazioni, Farina (ANIA): “Centralità cliente vero fulcro del nostro business”

Dopo De Polis è stata la vota del presidente di ANIA, Maria Bianca Farina, che ha sottolineato l’importanza del cliente nel settore assicurativo. “Oggi la centralità del cliente diventa il vero fulcro del nostro business, dai produttori ai distributori. Serve una grande capacità di ascolto”.

“La nostra industria sta attraversando un periodo di cambiamenti epocali. Ma il settore è in grado di affrontarli e di innovarsi – ha aggiunto Farina che ha ricordato come “anche la distribuzione si è fortemente evoluta e sta vivendo un momento di profonda trasformazione: nuove normative, la digitalizzazione e i cambiamenti di esigenze e di acquisto dei nostri clienti.”

Per Farina “Compagnie e agenti sono chiamati a un cambio culturale, acquisendo nuove competenze, conoscenze dei nuovi rischi e tecnologia” senza dimenticare che “il ruolo dell’agente sarà sempre più vitale. Non si può prescindere da competenza e consulenza”.

Assicurazioni, Galli (Mise): “Ministero disposto a confronto per migliorare settore”

Concorda su questo punto il vice ministro dello Sviluppo Economico, Dario Galli. “Bene l’elettronica e la tecnologia, ma l’elemento umano e il servizio offerto dagli agenti sono imprescindibili”. Da Galli è infine arrivata una rassicurazione: “Il Ministero è disposto a confrontarsi e a valutare modifiche legislative per migliorare il settore”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.
Andrea Turco

Andrea Turco

Classe 1986. Dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano nel 2012 approda a Termometro Politico e l’anno successivo a Smartweek. E’ Direttore Responsabile di InsurZine. Dal 2016 fa parte dell’ufficio stampa del Gruppo Galgano.

Lascia un commento