Coronavirus, ecco come si stanno muovendo le Assicurazioni

coronavirus

Il settore assicurativo è stato uno dei primi ad attivarsi per sostenere famiglie, imprese e dipendenti colpiti dall’emergenza coronavirus. Vediamo insieme le misure approntate fino ad ora.

Generali

Generali ha istituito un Fondo Straordinario Internazionale fino a 100 milioni di euro per fare fronte all’emergenza Covid-19 a livello internazionale. Il Fondo, i cui interventi saranno rivolti principalmente in Italia, ma anche negli altri Paesi in cui Generali opera, prevede iniziative immediate, “per rispondere velocemente alla crescente emergenza, e di medio periodo, per favorire il recupero delle economie dei paesi interessati una volta terminata la situazione di crisi”. Al Fondo potranno contribuire anche i dipendenti di Generali. Il primo intervento ha visto la consegna  presso i reparti di rianimazione degli ospedali della Lombardia dei primi ventilatori polmonari importati dalla Germania con un’operazione umanitaria di Hope Onlus.

Axa e Quixa

Il Gruppo Axa Italia ha finanziato con 500 mila euro la prima unità di rianimazione in Italia specializzata per gli infettivi, in fase di realizzazione presso il reparto di Rianimazione e Terapia Intensiva dell’Ospedale Luigi Sacco di Milano, per far fronte all’emergenza di diffusione del Virus. Il Gruppo ha inoltre raddoppiato l’indennità sostitutiva da ricovero per i clienti salute colpiti dal Covid-19. Per i clienti Quixa, la compagnia digitale del Gruppo, è stata concessa la possibilità di testare gratuitamente per tre mesi l’offerta che prevede anche il consulto medico a distanza.

Allianz

Allianz ed il Gruppo Sapio hanno deciso di intervenire in partnership a sostegno dell’ospedale di terapia intensiva che sarà realizzato negli spazi della ex Fiera di Milano, fornendo gli impianti di distribuzione, l’ossigeno e i gas medicali per la terapia intensiva.

Allianz Partners

Allianz Partners, attraverso la piattaforma Fondazione Italia per il dono onlus, ha lanciato una campagna di crowdfunding a supporto dell’attività della Regione Lombardia impegnata nella costruzione del nuovo ospedale presso l’ex Fiera di Milano. Di fronte all’emergenza sanitaria che l’Italia e il mondo stanno fronteggiando, l’azienda ha dato il via alla raccolta con una donazione di 55mila euro e invita dipendenti, partner e clienti a dare il proprio contributo, con l’obiettivo minimo di raggiungere insieme la cifra di 70mila euro, il necessario per garantire un posto letto di terapia intensiva.

Gruppo Unipol

Il Gruppo Unipol ha stanziato, attraverso UnipolSai Assicurazioni, 20 milioni di euro destinati a fronteggiare l’emergenza Coronavirus nelle aree più colpite del nostro Paese. I fondi verranno destinati a regione Lombardia (6 milioni) e regione Emilia Romagna (5 milioni) per acquisti straordinari di macchinari medici e per realizzare nuove strutture per l’accoglienza e la cura di persone contagiate dal virus. Le ulteriori donazioni saranno definite in accordo con le Autorità Regionali, Locali e con la Protezione Civile.

Europ Assistance

Europ Assistance e Generali hanno attivato per i circa 20.000 dipendenti e agenti in Italia del Gruppo, un servizio di assistenza telefonica per illustrare le linee guida applicate dalle società del Gruppo in relazione al virus, offrire informazioni sanitarie certificate ed effettuare una prima valutazione medica telefonica, nel caso si presenti qualche sintomo influenzale.

Itas

Itas ha prorogato a 60 giorni con effetto immediato i periodi di comporto per le polizze Rami Elementari e Vita mentre per la rete distributiva ha stanziato un primo budget straordinario di 2 milioni di euro (sotto forma di anticipo provvigionale) per garantire da subito un aiuto concreto agli intermediari che dovessero incorrere in difficoltà economica. “Anche l’operatività della Compagnia viene salvaguardata sotto tutti i punti di vista – spiega la compagnia in una nota – Le agenzie del territorio hanno già a disposizione diversi strumenti che permettono di proseguire l’attività anche in maniera virtualizzata, come il servizio Pagolink, che permette il pagamento online dei premi in scadenza o la firma digitale, che consente di firmare il contratto assicurativo attraverso il telefono cellulare personale del socio assicurato”. Per i dipendenti è invece prevista la possibilità di lavorare tramite smart working. Perchi chi deve svolgere attività in loco sono state predisposte aree di lavoro che tengono conto delle misure di sicurezza adottate dal Governo.

Vittoria Assicurazioni

Vittoria Assicurazioni ha predisposto due pacchetti: uno per i clienti e uno per le agenzie. Per i clienti: sospensione delle azioni giudiziali di recupero di premi, franchigie e rivalse almeno fino a fine settembre 2020; incentivazione del rinnovo con mensilizzazione dei premi senza interessi e accesso al pagamento delle prima rata anche tramite bonifico bancario; possibilità di pagare i premi in scadenza tramite app a partire dal 5° giorno prima della data di scadenza del titolo; possibilità di rinnovo con estensione della durata a 14 mesi con frazionamento mensile senza interessi per gli esercenti e gli operatori del settore turismo; possibile estensione del periodo di mora a 60 giorni; copertura del caso “epidemia” per le polizze sanitarie di rimborso spese sanitarie e di area da ricovero; due mesi gratuiti di copertura assicurativa per coloro che appartengono al settore turistico, alberghiero e della ristorazione.
Per le agenzie: sospensione delle rate delle rivalse fino a dicembre 2020; sospensione dell’incasso delle partite non assicurative almeno fino a settembre 2020; anticipo immediato del 90% della liquidazione delle incentivazioni maturate; superamento del protocollo economico 2020 e concessione di ulteriori agevolazioni a sostegno della produzione dei rami elementari. Infine, in considerazione dell’elevata volatilità dei mercati finanziari, la Compagnia ha deciso di consentire ai propri Agenti di proporre soluzioni ad elevato contenuto di protezione del capitale.

Reale Group

Reale Group ha annunciato lo stanziamento di 5 milioni di euro per acquistare e donare agli ospedali di Piemonte, Lombardia, Lazio e Campania, macchinari e apparecchiature mediche necessari in questo momento. Il gruppo ha anche lanciato una campagna crowdfunding sulla piattaforma Go Fund Me per coinvolgere nella lotta al Coronavirus tutti i protagonisti del suo mondo.

Credem Assicurazioni

Credemassicurazioni, società assicurativa guidata dal Direttore Generale Francesco Germini specializzata nel ramo danni e partecipata pariteticamente dal Gruppo Credem e da Reale Mutua Assicurazioni, ha ampliato le coperture a favore dei propri assicurati con l’obiettivo di offrire un supporto concreto nell’attuale contesto di emergenza.

In particolare, a tutti i clienti di Credemassicurazioni già beneficiari di polizze che prevedano l’indennità giornaliera da ricovero ospedaliero o l’indennizzo a forfait in caso di ricovero, sarà estesa l’operatività di tale garanzia anche nel caso di quarantena presso la propria abitazione, imposta a seguito di test positivo al tampone Coronavirus (COVID-19). Il beneficio sarà così esteso gratuitamente a 90 mila clienti titolari dei prodotti con tali coperture ed è valido, senza alcuna formalità da parte del cliente ed automaticamente, a partire dall’inizio dell’emergenza

Sara Assicurazioni

Sara Assicurazioni ha confermato l’operatività al 100% della compagnia con oltre il 90% dei dipendenti in smart working. Ha inoltre istituito un fondo per anticipazioni rivolte agli agenti fino a 10 milioni euro. Sara Assicurazioni ha stanziato anche un contributo di 500.000 euro che verrà destinato a supportare iniziative di solidarietà inerenti l’emergenza coronavirus. La Compagnia ha deciso inoltre di incoraggiare le attività di volontariato, incentivando con il riconoscimento di giornate di ferie supplementari i dipendenti che presteranno servizio per le associazioni in prima linea nel contrasto dell’emergenza coronavirus.

DAS

Das, la compagnia di Generali Italia specializzata nella tutela legale, in collaborazione con 4cLegal, ha reso disponibile uno “sportello legale” per tutte quelle problematiche legate alla diffusione del coronavirus e agli interventi che si rendono necessari per il contenimento dell’epidemia.

Incontra Assicurazioni

Incontra Assicurazioni, compagnia del gruppo Unipol, ha esteso gratuitamente le garanzie della polizza UniCredit My Care Salute per il virus Covid-19 e ha messo a disposizione h24 la centrale medica operativa di UniSalute.

Amissima

Amissima in partnership con Benpower propone ai propri Agenti la possibilità di usufruire in convenzione di un servizio di sanificazione e disinfezione delle aree lavorative.

Anra

Anra ha effettuato una donazione di 10.000 euro  a favore dell’INMI Lazzaro Spallanzani – Istituto Nazionale Malattie Infettive, aderendo alla raccolta fondi per la ricerca sul Coronavirus.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.

Lascia un commento