Coronavirus, le donazioni delle Assicurazioni

coronavirus, assicurazioni

Coronavirus, le donazioni delle Assicurazioni.

Non solo estensioni di garanzia e nuovi prodotti. Le assicurazioni stanno aiutando le strutture sanitarie impegnate nella lotta contro il coronavirus anche con raccolta fondi e donazioni.

Gruppo Bnp Paribas

Gruppo BNP Paribas in Italia – donano 500 mila euro alla Croce Rossa Italiana per: l’approvvigionamento di dispositivi di protezione individuale; per la realizzazione di ospedali da campo, l’acquisto di apparecchiature per la sanificazione e dotazioni informatiche; per l’attività di assistenza alle fasce di popolazione più deboli, ancora più esposte in questa situazione di emergenza. Per sostenere ulteriormente questa iniziativa, è stata avviata una raccolta tra i 18mila dipendenti del Gruppo nel nostro Paese. Le donazioni potranno essere effettuate sia con disposizione di addebito in busta paga sia con bonifico libero sul conto corrente appositamente destinato a questa raccolta e sul quale sono già stati accreditati i primi 500 mila euro. La donazione, gratuita su BNL, è naturalmente aperta anche a clienti e non, fornitori e partner.

Gruppo Generali

Il Gruppo Generai ha messo a disposizione della Protezione Civile 14 milioni di euro del Fondo Straordinario Internazionale per l’emergenza Covid-19. Il contributo servirà per l’approvvigionamento di circa 20 milioni di mascherine professionali per sostenere gli operatori coinvolti nell’emergenza sanitaria.

Il 9 aprile, Generali ha donato 1 milione di euro all’Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina (ASUGI) per l’acquisto di dotazioni tecnologiche per la terapia intensiva dell’Ospedale di Cattinara di Trieste e per dispositivi di protezione individuale nelle case di riposo della città. L’iniziativa rientra nell’ambito del Fondo Straordinario Internazionale creato dalla Compagnia per far fronte all’emergenza del Covid – 19.

Zurich Italia

I dipendenti e gli agenti della compagnia assicurativa Zurich hanno raccolto circa 650.000 euro da devolvere al Sistema Sanitario Nazionale. Attraverso la campagna #insiemepossiamo, è stata avviata una raccolta fondi condivisa tra i dipendenti, gli agenti, l’azienda e la fondazione “Z Zurich Foundation”. I dipendenti, in particolare, hanno devoluto somme equivalenti a giornate intere o a singole ore lavorative a supporto della campagna. Per ogni euro devoluto dai dipendenti, Zurich Italia e la fondazione Z Zurich Foundation hanno contribuito con una donazione di pari importo ed in totale sono stati raccolti più di 500.000 euro già devoluti all’Ospedale Luigi Sacco di Milano e all’Ospedale Lazzaro Spallanzani di Roma. Anche la rete degli agenti Zurich ha partecipato alla raccolta, raccogliendo circa 150.000 euro per l’Ospedale Giovanni XXIII di Bergamo e l’Ospedale Cotugno di Napoli; anche in questo caso la Compagnia e la Fondazione hanno contribuito alla raccolta. Zurich Italia ha offerto inoltre il suo supporto alle strutture ospedaliere per agevolare le procedure di acquisto di dispositivi medici e altri strumenti necessari per fronteggiare l’emergenza Covid-19.

Gruppo Unipol

Il Gruppo Unipol, insieme all’organizzazione umanitaria Cesvi, ha donato un milione di euro per l’acquisto di una tac portatile, macchinario fondamentale in questa fase di emergenza, per l’ospedale da campo allestito dagli Alpini a Bergamo. Unipol, che ha stanziato 20 milioni di euro per sostenere le aree più colpite d’Italia, è già intervenuta in accordo con la Regione Lombardia per l’emergenza Coronavirus, donando 6 milioni di euro che verranno impiegati: per la realizzazione della nuova struttura di emergenza nei padiglioni di Fiera Milano City, un ospedale di circa 400 posti letto dedicato alla terapia intensiva e sub-intensiva per pazienti coinvolti nell’emergenza Covid-19; per acquisti straordinari di ventilatori polmonari e materiali di consumo quali mascherine, tute protettive, disinfettanti e strumenti necessari alle strutture sanitarie per curare al meglio i malati e limitare le occasioni di contagio.

Cattolica Assicurazioni

Cattolica Assicurazioni e Fondazione Cattolica hanno stanziato un fondo del valore di oltre due milioni di euro in favore delle realtà, territoriali e nazionali, che in queste settimane si stanno adoperando per far fronte all’emergenza Covid-19. Il fondo stanziato verrà destinato agli ospedali di Verona, Milano, Brescia, Bergamo e Roma, oltre che alla CEI, alla Caritas e ad altre realtà socio-sanitarie e assistenziali

Groupama Assicurazioni

La Compagnia ha destinato una somma pari a 250.000 euro alla Protezione Civile per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale per il Personale Sanitario. Inoltre, insieme al Gruppo Agenti AGIT, ha recuperato 55.000 mascherine, che verranno recapitate presso tutte le Agenzie.

Allianz Partners

Allianz Partners, attraverso la piattaforma Fondazione Italia per il dono onlus, ha lanciato una campagna di crowdfunding a supporto dell’attività della Regione Lombardia impegnata nella costruzione del nuovo ospedale presso l’ex Fiera di Milano. Un contributo alla gara di solidarietà che va avanti da qualche giorno e che a breve vedrà la nascita del grande hub di rianimazione dedicato ai pazienti Covid. Di fronte all’emergenza sanitaria che l’Italia e il mondo stanno fronteggiando, l’azienda ha dato il via alla raccolta con una donazione di 55mila euro e invita dipendenti, partner e clienti a dare il proprio contributo, con l’obiettivo minimo di raggiungere insieme la cifra di 70mila euro, il necessario per garantire un posto letto di terapia intensiva.

Axa

Il Gruppo Axa Italia ha finanziato con 500 mila euro la prima unità di rianimazione in Italia specializzata per gli infettivi, in fase di realizzazione presso il reparto di Rianimazione e Terapia Intensiva dell’Ospedale Luigi Sacco di Milano, per far fronte all’emergenza di diffusione del Virus.

Reale Group

Reale Group ha annunciato lo stanziamento di 5 milioni di euro per acquistare e donare agli ospedali di Piemonte, Lombardia, Lazio e Campania, macchinari e apparecchiature mediche necessari in questo momento. Il gruppo ha anche lanciato una campagna crowdfunding sulla piattaforma Go Fund Me per coinvolgere nella lotta al Coronavirus tutti i protagonisti del suo mondo.

Swiss Re

Swiss Re Group ha deciso di donare 5 milioni di franchi per sostenere le esigenze delle persone e delle comunità colpite dalla pandemia Covid-19 nel mondo. Attraverso la Swiss Re Foundation, i fondi saranno distribuiti alle organizzazioni che affrontano la crisi, in particolare nei paesi in via di sviluppo.

Sara Assicurazioni

Sara Assicurazioni ha stanziato anche un contributo di 500.000 euro che verrà destinato a supportare iniziative di solidarietà inerenti l’emergenza coronavirus.

MetLife

Fondazione MetLife ha messo a disposizione 25 milioni di dollari destinati a tutti i Paesi colpiti da Covid-19 in cui il gruppo è presente. In Italia le somme messe a disposizione dalla Fondazione del colosso assicurativo statunitense consentiranno di finanziare progetti e iniziative per supportare il personale sanitario in prima linea contro la pandemia. Come parte di questo impegno, Fondazione MetLife ha già assegnato 4 milioni di dollari per supportare i soccorsi in Asia, EMEA, America Latina e Stati Uniti

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.
Redazione

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech

Lascia un commento