Covid-19, le Gift Card di UnipolSai e Linear distribuite dalla fintech Epipoli

PresidenteEpipoli_GaetanoGiannetto

Covid-19, le Gift Card di UnipolSai e Linear distribuite dalla fintech Epipoli.

Le Gift Card #ANDRÀTUTTOBENE Premium di Unipolsai e Linear, utili in caso di Covid-19, verranno distribuite anche da Epipoli, gruppo fintech italiano leader nelle carte prepagate. Acquistando una Gift Card è possibile attivare online la polizza #ANDRÀTUTTOBENE Premium che garantisce una copertura assicurativa in caso di positività al virus Covid-19. L’assicurato può così beneficiare di un sostegno concreto: una diaria giornaliera di 120 euro in caso di ricovero e, in caso di intubazione, una somma di 5.000 euro. Con una sola Gift Card si ha la possibilità di coprire un adulto e, gratuitamente, un minore di 15 anni. La polizza fornisce, inoltre, un servizio di ambulanza, teleconsulto con specialisti, assistenza post ricovero e supporto psicologico.

Per ogni Gift Card venduta, UnipolSai donerà 2 euro all’Ente Nazionale AUSER Associazione per l’invecchiamento attivo.

L’offerta assicurativa disponibile sulla piattaforma MyGiftCard include inoltre anche prodotti per la protezione degli amici a 4 zampe, per la protezione del singolo e della famiglia in caso di infortunio, oltre a soluzioni in ambito mobilità e rappresenta una modalità nuova di distribuzione messa a punto dalle due Compagnie del Gruppo Unipol, leader nei prodotti e servizi assicurativi altamente innovativi.

“Le nostre Gift Card sono un simbolo di una nuova era, dove tutto può essere digitalizzato ed è facilmente gestibile dall’utente finale – ha affermato Gaetano Giannetto, Fondatore e Presidente di Epipoli – Siamo orgogliosi della nostra partnership con UnipolSai e Linear, che ci permette di offrire, ancora una volta, un supporto concreto anche a progetti ideati per offrire protezione indispensabile soprattutto nel contesto sanitario attuale. Le nostre carte sono un ponte tra mondo fisico e mondo digitale: una caratteristica che diventa essenziale ora più che mai”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.

Lascia un commento