Cyber risk, le soluzioni di Reale Mutua per le piccole e medie imprese

insurtech, cyber risk

Il cyber risk è una delle principali preoccupazioni delle aziende internazionali e italiane. Stando ad una recente indagine condotta dai Lloyd’s, il 92% delle aziende intervistate ha dichiarato di aver subito una violazione della sicurezza informatica nell’arco degli ultimi 5 anni. Eppure non tutti sembrano  essere a conoscenza dell’esistenza di soluzioni assicurative per proteggersi dal cyber risk. Basta leggere i numeri. In Italia solo il 23% è a conoscenza di prodotti di questo tipo.

Le soluzioni di Reale Mutua

Tra questi spiccano le soluzioni presentate a dicembre da Reale Group con i prodotti Cyer Risk Reale di Reale Mutua e Firewall di Italiana Assicurazioni. Entrambi i prodotti sono rivolti alle piccole e medie imprese ed offrono un sistema di monitoraggio del livello di rischio e un pronto intervento di uno specialista sia a distanza sia in loco.

Come funziona

Tutto inizia con uno screening, effettuato dal cliente, per verificare il livello di sicurezza di tutti gli strumenti collegati alla rete aziendale. Il processo di protezione è poi mantenuto nel tempo grazie al software antiransomware. Insieme all’acquisto dei prodotti è garantita anche un’assistenza via web nel caso si verificasse un sinistro.

Non solo.  La copertura include anche una parte più tradizionale, che tutela l’assicurato dalle richieste di risarcimento di terzi, a seguito di trasmissione di malware, diffusione di dati personali in custodia dell’assicurato, lesione della reputazione immagine o privacy tramite web.

The following two tabs change content below.
Andrea Turco

Andrea Turco

Laureato alla Cattolica di Milano in Linguaggi dei Media. Dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano nel 2012 approda a Termometro Politico e l’anno successivo a Smartweek. Nel mentre contribuisce alla realizzazione del magazine insurtech InsurZine. Dal 2016 è lavora presso l’ufficio stampa del Gruppo Galgano

Lascia un commento