Cyber security, studio Chubb: aumentano gli attacchi ransomware

ransomware

Cyber security, studio Chubb: aumentano gli attacchi ransomware.

Nel corso del terzo trismestre del 2019 gli attacchi ransomware hanno interessato il settore manifatturiero (23%) e quello dei servizi profesisonali (30%). A sostenerlo è l’ultimo rapporto InFocus di Chubb “Adattarsi alle nuove realtà dei cyber rischi”. Le aziende manifatturiere hanno maggiori probabilità di essere prese di mira a causa della loro necessità di ripristinare rapidamente le operazioni mentre le società di servizi professionali, che fanno molto affidamento sulla posta elettronica, sono spesso colpite dalle vulnerabilità associate agli attacchi di phishing. Tuttavia, il ransomware può interessare qualsiasi azienda, indipendentemente dalle dimensioni o dal settore fa sapere Chubb nel suo studio.

“Il ransomware non è nuovo, ma si è evoluto nel tempo”, afferma Michael Tanenbaum , Head of Chubb Cyber ​​North America . “Oggigiorno un attacco ransomware può comportare gravi interruzioni a lungo termine per un’azienda. Alcune richieste di riscatto sono cresciute fino a sei e sette cifre, quindi è fondamentale per le aziende comprendere quali procedure e sistemi devono essere messi in atto per mitigare il rischio e quali soluzioni sono necessarie per proteggersi in caso di attacco”.

Secondo lo studio, nel 2019 le richieste di indennizzo per un attacco malware, che include il ransomware, rappresentano il 18% di tutte le richieste cyber, con un aumento del 5% rispetto alla media degli ultimi cinque anni.
Quest’anno, il ransomware rappresenta il 40% delle richieste di risarcimento cyber nel settore manifatturiero e il 23% di quelle nel segmento delle Pmi.

“Dato che gli hacker cambiano continuamente le loro tecniche di attacco e aumentano la complessità del ransomware, è indispensabile implementare più livelli di misure preventive per mitigare potenziali incidenti e garantire l’esistenza di un piano di reazione in caso di attacco” aggiunge Anthony Dolce , Vice Presidente, Cyber ​​Lead, Reclami sulle linee finanziarie di Chubb North America. “Effettuando regolarmente il backup dei file di dati e proteggendo i backup offline, istruendo adeguatamente i dipendenti, investendo in software di sicurezza e antivirus all’avanguardia e acquistando una polizza informatica completa, le aziende possono essere meglio preparate e protette indipendentemente dalla minaccia”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.
Redazione

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech

Lascia un commento