Cybersecurity, SailPoint e Proofpoint insieme per proteggere la forza lavoro digitale

cyber risk management

Cybersecurity, SailPoint e Proofpoint insieme per proteggere la forza lavoro digitale.

Oggi, oltre il 90% delle minacce odierne nasce da un’e-mail apparentemente innocua, per questo SailPoint Technologies Holdings, società attiva nell’identity management, e Proofpoint, azienda focalizzata nella sicurezza informatica e compliance, hanno annunciato l’unione delle loro forze per salvaguardare i dati e la posta elettronica degli utenti. Nell’ambito di questa partnership, i clienti comuni potranno ulteriormente proteggere i loro utenti più a rischio, identificando e applicando livelli adeguati di accesso ai sistemi e ai dati critici,  oggi più che mai minacciato da e-mail di phishing e attacchi malware sempre più mirati.

“Gli hacker sono come i ladri. Se vogliono accedere, riusciranno a farlo. E una volta entrati, la porta d’ingresso resterà spalancata per creare ulteriore scompiglio. I CIO e i CISO si trovano di fronte alla difficile sfida di implementare protocolli di sicurezza per impedire che questo accada”, spiega Robert Herjavec, fondatore e CEO di Herjavec Group. “Le aziende devono dare priorità ai loro investimenti in soluzioni di cybsecurity e identità. In questo modo, le aziende saranno meglio attrezzate per avviare azioni in tempo reale che proteggano le  identità più vulnerabili e riducano la possibilità per gli hacker di accedere a dati sensibili. L’identità è fondamentale per un programma di sicurezza, soprattutto con l’accelerazione senza precedenti che la trasformazione digitale sta vivendo”.

In base all’accordo il Targeted Attack Protection (TAP) di Proofpoint verrà integrato all’interno della piattaforma SailPoint Predictive Identity, che sfrutta l’Intelligenza Artificiale per fornire in modo automatizzato la visibilità necessaria su chi ha accesso a quali dati e applicazioni sensibili, e se tale accesso è legato o meno al ruolo di ciascuna persona in azienda. L’integrazione aiuterà a rilevare, analizzare e bloccare automaticamente le minacce e-mail che colpiscono sempre più frequentemente la forza lavoro digitale di oggi.

“Gli attacchi di phishing sono aumentati del 350% in tempi di COVID-19, e SailPoint si pone l’obiettivo di collegare in modo sicuro le persone alle applicazioni di cui hanno bisogno per svolgere al meglio il loro lavoro in remoto. Una grande sfida nell’ufficio virtuale di oggi è capire chi può essere il bersaglio più probabile. Mettere al sicuro le persone più vulnerabili è fondamentale”, ha dichiarato Juliette Rizkallah, Chief Marketing Officer di SailPoint. “Per mitigare questo rischio, l’integrazione di SailPoint con Proofpoint consente alle aziende di rilevare e fermare le minacce avanzate via e-mail, rimediando automaticamente all’accesso quando vengono identificati account potenzialmente compromessi”.

“I cybercriminali prendono di mira senza sosta le persone per accedere a sistemi e dati critici, e le organizzazioni hanno bisogno di una profonda visibilità sui loro utenti ad alto rischio”, aggiunge Bhagwat Swaroop, executive vice president of Industry Solutions and Business Development di Proofpoint. “Ogni persona è unica, così come il suo profilo di rischio. La nostra partnership con SailPoint consente ai clienti comuni di applicare livelli di accesso appropriati per migliorare la sicurezza e ridurre significativamente i rischi. La conoscenza che forniamo delle persone più colpite e delle minacce avanzate, combinata con la capacità di SailPoint di applicare la governance delle identità degli utenti ad alto rischio, aiuta ad estendere il nostro People-Centric Security Framework”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.
Redazione

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech

Lascia un commento