Dalla Francia arriva la prima assicurazione peer to peer per veicoli elettrici

veicoli elettrici

Arriva dalla Francia un innovativo prodotto per le assicurazioni peer to peer: a realizzarlo è la startup francese Inspeer. Fondata nel 2014 da Emmanuelle Mury la società si è subito presentata come la prima piattaforma di collaborazione assicurativa.

A quasi tre anni dalla nascita, Inspeer abbandona lo schema iniziale lanciandone uno più innovativo e al passo coi tempi: un’assicurazione collaborativa dedicata esclusivamente ai conducenti di veicoli elettrici.

La nuova polizza, fa sapere la startup parigina, coprirà la responsabilità civile, collisione, danneggiamento, rottura vetri, furto, incendio, esplosione e protezione legale.

Inoltre, dato che alcuni produttori di auto elettriche come Renault e Nissan danno la batteria in affitto, Inspeer include nel contratto anche il costo del noleggio. All’interno del contratto è incluso anche il trattamento dopo l’incidente stradale (l’assistenza del produttore copre solo il guasto meccanico della batteria).

inspeer

Il funzionamento del modello è lo stesso delle assicurazioni peer to peer, una parte del costo della polizza andrà all’assicuratore mentre un’altra parte andrà nel fondo di collaborazione per gli assicurati del veicolo elettrico Inspeer. Alla fine dell’anno, se ci saranno ancora soldi nel fondo, essi verranno distribuiti in parti eguali ad ogni assicurato.

La scelta di Inspeer guarda al futuro prossimo quando il mercato della mobilità elettrica esploderà definitivamente. Stando ai dati raccolto nell’E-Mobility Report effettuato dall’Energy&Strategy Group del Politecnico di Milano, complessivamente nel mondo nel 2016 sono state vendute circa 800.000 auto elettriche con una crescita del 40% rispetto al 2015, mentre in Italia ne sono state vendute appena 2.560 per un valore di 75 milioni di euro. Il mercato più grande spetta alla Cina, con 225.000 auto elettriche vendute, ma anche gli Usa con 109.000 unità vendute e l’Europa con 151.000 unità.Tutti dati che dimostrano come questo mercato sia in forte crescita.

The following two tabs change content below.
Andrea Turco

Andrea Turco

Classe 1986. Dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano nel 2012 approda a Termometro Politico e l’anno successivo a Smartweek. E’ Direttore Responsabile di InsurZine. Dal 2016 fa parte dell’ufficio stampa del Gruppo Galgano.

Lascia un commento