DIA Prime Time, ecco le prime 15 startup insurtech

dia monaco 2019

DIA Prime Time, ecco le prime 15 startup insurtech.

Digital Insurance Agenda ha annunciato le prime 15 insurtech che parteciperanno al DIA Prime Time, evento online che si terrà tra il 30 novembre e il 3 dicembre. Tra di esse ci sono anche due realtà italiane: Wide Group e Wesmarti. Vediamole insieme tutte quante qui di seguito:

Tytocare (Israele): soluzione di telemedicina che amplia i servizi di telemedicina / teleconsulto degli assicuratori salute con un esame fisico remoto completo.
Bestfit (Gibilterra): piattaforma digitale di scienze comportamentali che fornisce agli assicuratori i profili olistici della personalità dei clienti, i driver decisionali, le preferenze e l’intelligenza predittiva, che potenzia la comunicazione e le offerte personalizzate.
Wakam (Francia): crea soluzioni assicurative “embedded” white label di nuova generazione, per tutti i tipi di partner di distribuzione: broker, insurtech, e-retailer.
Snapview (Germania): piattaforma di comunicazione white label, consente agli agenti / broker assicurativi di supportare i clienti e vendere prodotti assicurativi complessi da remoto.
CyberCube (USA): Present Broking Manager, che consente ai broker di comprendere i profili di sicurezza informatica e stimare le perdite finanziarie dovute agli attacchi informatici.
CamCom (India): piattaforma AI per la valutazione dei danni automobilistici, che consente autoispezioni per la liquidazione istantanea dei sinistri, calcoli premium e audit trail visivi.
YellowMay (Finlandia): un mercato assicurativo globale indipendente, con algoritmo che consente ai clienti di trovare prodotti assicurativi adatti alle loro preferenze.
A4E (Bulgaria): offre un modello analitico proprietario di rischio / redditività che supporta gli assicuratori salute e sulla vita per aumentare e ottimizzare il lavoro dei sottoscrittori.
Wesmarti (Italia): piattaforma B2B2C ecosistema insurtech aperto, per prodotti parametrici e digitali basati su blockchain.
Element (Germania): insurtech full-stack che supporta gli ecosistemi della mobilità con soluzioni assicurative contestuali.
Sapiens (Regno Unito): piattaforma assicurativa end-to-end completa che abilita nuovi modelli di business, consentendo ai clienti di essere autosufficienti utilizzando strumenti specifici per l’azienda.
L’AMIE Direkt (Austria): fornisce prodotti di Telcosurance su richiesta incorporando l’assicurazione nell’ecosistema dell’operatore di telecomunicazioni.
Lumnion (Turchia): offre uno strumento di modellazione dei prezzi, utilizzando diverse tecniche di modellazione dinamica tra cui AI e machine learning.
Wide Group (Italia): piattaforma di aggregazione di broker insurtech che consente all’intermediario processi di intermediazione online end-to-end ottimizzati.
Instanda (Regno Unito): soluzione che consente ai distributori di assicurazioni di creare e distribuire prodotti senza alcun codice e con un tempo di immissione sul mercato record.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Lascia un commento