Digital New Marketing vs. Web Marketing Tradizionale

marketing

Digital New Marketing vs. Web Marketing Tradizionale.

Sono molti i colleghi che mi chiedono consigli su quale strategia di marketing utilizzare per portare le proprie agenzie sul web, ed è proprio per questo che ho creato questa nota volta a fare chiarezza su un equivoco di base nel quale ancora in molti cadono e fra questi ci sono anche gli assicuratori, spesso preda di consulenti web senza scrupoli che approfittano della poca conoscenza in materia di molti di noi.

Il mercato web del “search” (ricerca e posizionamento sui motori come Google) è in declino a favore del marketing proattivo sui social media, sempre più volto volto a sollecitare i bisogni latenti di ognuno di noi.

SEO e SEM da soli sono ormai roba che andava bene forse fino a due/tre anni fa, oggi purtroppo non è più così. I siti o i blog da soli non fanno più miracoli. Il posizionamento statico è roba dell’anteguerra.

Gli incredibili e velocissimi cambiamenti in corso da parte di Google per adeguarsi ai vari social network ed i suoi relativi enormi aggiustamenti continui ai propri algoritmi di ricerca, fanno si che oggi tutte le tecniche SEO imparate in anni ed anni di duro apprendimento, servano ormai a poco se non sono integrate in strategie a più ampio respiro comprendente sempre di più molteplici attività anche sui social network.

Nella lista di seguito provo a elencare alcuni dei motivi:

  • Google ora indicizza solo siti responsive e da spazio ai primi posti alle news.
  • I tag nelle “Head” non servono più a nulla perchè vengono praticamente ignorati dagli spider.
  •  AdWords costa fino a 15 volte tanto in più rispetto a facebook ads.
  •  AdWords non ha nemmeno un 20esimo del potenziale di targettizzazione di facebook ads.
  • Le ricerche via web per questo sono crollate e con loro le visualizzazione di banner di AdWords (difatti anche Analytics ormai non fa più vedere alcuni dati forse per evidente imbarazzo del crollo dei numeri).
  • Quasi il 70% del traffico ai siti viene confluito dai social network, senza social niente traffico, ergo inutile ottimizzare SEO per Google quando poi i motori stessi usano i social, inoltre vediamo quanto poco ha funzionato Google+ stesso.
  • In giro ci sono parecchie app/bot/istruzioni che scaricano i banner pubblicitari di chiunque con dei click in automatico che vengono usati illegalmente da moltissimi operatori di guerrilla marketing contro la concorrenza.
  • Quasi tutti ormai hanno installato un AdBlocker sul proprio browser.
  • Se oggi un sito qualsiasi non è zeppo e densissimo di veri contenuti originali e superottimizzato tecnologicamente, non riuscirà mai a salire la SERP di Google con i filtri Penguin e Panda, ergo addio a link building, al Pagerank ecc.
  • Infine, qualcuno vi ha mai messo a conoscenza dei “wrapper” dei social network che ormai imbavagliano il web senza portargli più nessun traffico??

…eppure ce li avete installati tutti sul vostro smartphone!

Attenzione dunque ai molti esperti che ancora oggi si fanno pagare lautamente per “posizionamento” ed altro similare.

Attenti a chi vi consiglia di utilizzare una sola strategia quale ad esempio solamente la semplice presenza sui social per fare branding awarness o posizionamento strategico, o ancora personal branding, queste sono le cosidette “vanity metrics” che da sole non servono a nulla se non come naturale conseguenza di una vera e propria strategia ben articolata che comprenda l’uso integrato di tutti gli strumenti.

Chi oggi consiglia e/o fa corsi e consulenza solamente relativa a SEO/SEM o email marketing da soli, come panacea di tutti i mali dei vari siti con poco o zero traffico, è davvero fuori target.

Pasquale Caterisano
www.WebMarketingAssicurativo.it

 

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.
Pasquale Caterisano

Pasquale Caterisano

Pasquale Caterisano, 46 anni, agente generale in Como dal 1995. Docente ed esperto di Social Media Marketing assicurativo, di Cyber Risk e Insurtech. www.WebMarketingAssicurativo.it - www.caterisano.it

Lascia un commento