Insurtech, alla scoperta di E-leads, startup che aiuta agenti e broker ad acquisire nuova clientela

insurtech, eleads

Insurtech, alla scoperta di E-leads, startup che aiuta agenti e broker ad acquisire nuova clientela.

Mettere in contatto intermediari assicurativi con potenziali clienti della propria zona operativa in real time. E’ questo l’obiettivo che si prefigge E-leads, startup insurtech che ha realizzato un marketplace B2B.

“La nostra idea è nata dalla considerazione dei dati IVASS, da cui si evince che il 90% delle polizze (che non siano RC Auto) vengono ancora sottoscritte off-line”, afferma Filippo Livorno, CEO e co-founder di E-leads, “Nonostante ciò, anteriormente all’acquisto, la maggior parte dei sottoscrittori afferma di aver condotto ricerche on-line per reperire informazioni. Sicuramente la complessità di tali prodotti e l’esigenza del consumatore di sapere che, in caso di evento avverso, avrà la possibilità di essere seguito da una persona in carne ed ossa, da poter anche incontrare fisicamente, per risolvere ogni suo dubbio e rispondere alle sue esigenze, giocano un ruolo determinante in tali dinamiche”.

Obiettivo dell’azienda è diventare il ponte di collegamento tra il canale on-line ed il canale off-line, catturando l’interesse degli utenti che utilizzano il web per cercare informazioni e mettendoli in contatto con un agente o broker di prossimità.

Insurtech, come è strutturato il marketplace

Il marketplace vede, da un lato, i siti affiliati, a cui offre la possibilità di monetizzare i propri utenti. Tali siti sono rappresentati, ad esempio, dagli stessi comparatori, che possono così convertire gli utenti che preferiscono avere un rapporto con un consulente “in carne ed ossa” e non procedono all’acquisto on-line, oppure ancora offrendo loro la possibilità di ricevere un preventivo per polizze per cui i comparatori non hanno accordi di distribuzione. Ma anche blog specializzati in ambito assicurativo o siti redazionali.

Dall’altro lato del marketplace vi sono invece gli agenti assicurativi ed i broker, che, avendo accesso gratuito alla piattaforma, possono ricevere in tempo reale (dopo un intensivo processo di validazione) nominativi altamente qualificati e profilati nella zona e per le polizze di proprio interesse.

“La nostra intenzione è quella di permettere ad agenti e broker di sfruttare le opportunità che i canali digitali, ormai maturi, oggi offrono, senza necessità di investimenti in budget pubblicitari da parte loro, convogliando direttamente alla loro scrivania utenti della loro zona che si trovino in una fase avanzata del ciclo di acquisto di una polizza assicurativa”, conclude Livorno.

Insurtech, i numeri della piattaforma

Al momento hanno aderito all’iniziativa circa 80 tra broker ed agenti assicurativi su tutto il territorio italiano, mentre dal lato affiliati hanno aderito alcuni tra i comparatori. La startup sta ultimando le fasi di test della piattaforma e conta di lanciarla ufficialmente entro poche settimane.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.
Redazione

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech

Lascia un commento