Ecosistemi e Assicurazioni, l’opportunità da cogliere con il Progetto Ruschlikon Italia

Progetto Rushlikon Italia

Ecosistemi e Assicurazioni, l’opportunità da cogliere con il Progetto Ruschlikon Italia.

Il Progetto Ruschlikon Italia è stato il protagonista del webinar organizzato dall’Italian Insurtech Association e andato online l’8 aprile. Ad aprire i lavori è stato Gerardo Di Francesco, founder e segretario generale di IIA: “Ursula Von Der Leyen ha detto che gli anni ’20 saranno il decennio digitale dell’Unione Europea. Il progetto Ruschlikon va in questa direzione”. Ma che cos’è esattamente il Progetto Ruschlikon che in Italia ha preso il nome di RIGI? A spiegarlo ci ha pensato Raffaele Riva, Head of P&C Business management Italy presso Swiss Re Italy: “Lo scopo di Ruschlikon è implementare un ecosistema che consenta la trasmissione per tutto il mercato italiano di dati e informazioni tecnico contabili quando si parla di assicurazioni. L’Italia sarà la prima ad implementare questo circolo vizioso, vogliamo creare un ecosistema. Non è una novità tutto ciò, ma lo è per il nostro mondo. Vogliamo noi dettare le regole di come deve avvenire tutto ciò”.

“RIGI nasce nel 2019 – continua Aldo Capurro- CEO di C Consulting, società che insieme a Swiss Re e Scor ha propiziato l’arrivo del progetto in Italia – siamo partiti dal comitato francese, imparando da lì e portando l’iniziativa in Italia. Ora siamo anche più avanti della Francia. Partecipano tutti gli IT provider, assicuratori che operano in Italia e broker italiani. Ha avuto molta partecipazione da tutti gli operatori del mercato.”

La pandemia non ha fermato i lavori riguardo lo sviluppo del progetto. Spiega Aldo Panizza-International Market Coordinator di C Consulting: “Nonostante il lockdown, durante il 2019-2020 sono state concluse numerose novità dal gruppo RIGI. Con successo abbiamo portato a termine un primo test di trasmissione dati tra assicuratori e riassicuratore. È stata definita la piattaforma digitale di interscambio dei dati con un programma di sponsorship. L’agenda del 2021 è molto piena, con un secondo test che prevede: l’implementazione effettiva dei providers nel mercato dell’applicazione di scambio, i test di trasmissione fra assicuratori broker e assicuratori utilizzando la piattaforma e la messa in campo di un piano di comunicazione”.

Nel progetto è già prevista una terza fase più di medio-lungo termine (una volta che la piattaforma sia stata popolata da un numero congruo di partecipanti), quando il Mercato fosse interconnesso attraverso Ruschlikon, in cui sarà possibile utilizzare il lavoro di tassonomia, i modelli consolidati nella prima fase e assimilati dal mercato come standard, nonché le implementazioni eseguite nei propri sistemi, per passare in modo naturale alla tecnologia Blockchain.

“La Blockchain rimane il punto finale degli scambi automatizzati nell’ecosistema (Ri) Assicurativo e non è una soluzione alternativa all’iniziativa Ruschlikon – afferma Riva – Ci sarà una sponsorship per cui non ci saranno costi per chiunque salga a bordo per l’implementazione della piattaforma, i primi 2 milioni di messaggi saranno sponsorizzati. Naturalmente la quantità di messaggi non è uguale per tutti, ma ci sembra interessante per tutti. Ci sono due tipi di costi, una riguarda l’implementazione informatica, il secondo è il costo del messaggio dopo la sponsorizzazione verrà applicato un costo per ciascun messaggio, trai 6 e i 9 centesimi. I benefici sono la drastica riduzione di manualità inoltre maggiore rapidità operativa e riduzione del numero dei saldi non riconciliati e una maggiore velocità di riconciliazione di flussi finanziari. I vantaggi sono l’unione degli sforzi, l’applicazione di standard globali e il cambiamento culturale.”

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.

Lascia un commento