Generali, Donnet: “3 miliardi di euro di investimenti in obbligazioni green e sostenibili entro il 2022”

assicurazioni, generali italia

Generali, Donnet: “3 miliardi di euro di investimenti in obbligazioni green e sostenibili entro il 2022”.

“Le soluzioni per affrontare con successo i principali rischi a livello globale quali il terrorismo, i rischi informatico, il cambiamento climatico e le pandemie non possono che fondarsi sulla cooperazione a tutti i livelli, in particolar modo sulle partnership pubblico-private. Come assicuratori, crediamo molto in queste partnership”. A dirlo è stato il Group Ceo di Generali, Philippe Donnet, intervenendo ieri all’Eu Sustainable Investment Summit 2021, il primo evento organizzato dalla Commissione Europea dedicato al tema degli investimenti sostenibili.

Oltre a Philippe Donnet, unico rappresentante del settore assicurativo tra gli speaker dell’evento, sono intervenute all’iniziativa la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, il segretario Generale delle Nazioni Unite António Guterres, il commissario europeo per gli affari economici e monetari Paolo Gentiloni, l’inviato speciale del presidente degli Stati Uniti per il Clima, John Kerry, e l’imprenditore e filantropo statunitense Bill Gates.

Il summit è stato organizzato in seguito al lancio dello European Green New Deal, il cui obiettivo è quello di fare dell’Europa il primo continente a impatto zero entro il 2050. Nel corso dell’evento, a ciascun partecipante è stato chiesto di promuovere un’iniziativa che vada nella direzione degli obiettivi di sostenibilità fissati dalla Commissione Europea. “Generali si impegna ad investire 3 miliardi di euro in obbligazioni green e sostenibili entro la fine del 2022”, ha sottolineato Donnet. Questo impegno è in linea con l’obiettivo, previsto nella nuova strategia del Gruppo Generali sul cambiamento climatico, di effettuare nuovi investimenti verdi e sostenibili per un valore compreso tra 8,5 e 9,5 miliardi di euro nel periodo 2021-2025.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Lascia un commento