Gruppo Intesa Sanpaolo e Reale Mutua: al via la seconda edizione del master in Insurance Innovation

insurtech, master formazione IIA

Gruppo Intesa Sanpaolo e Reale Mutua: al via la seconda edizione del master in Insurance Innovation.

Oggi, la sfida per le aziende, anche nei settori più tradizionali, come quello assicurativo, consiste nel cogliere le potenzialità dell’innovazione e delle tecnologie digitali in grado di attivare uno sviluppo eco-sostenibile del Paese. Il business assicurativo richiede, infatti, più che mai, nuove competenze e professionalità in grado di coniugare la transizione di un business centenario con il linguaggio moderno della tecnologia, della digitalizzazione e della sostenibilità a tutto campo. La customer centricity, i big data e gli analytics, l’open innovation, l’agile organisation, l’intelligenza artificiale, l’innovazione di prodotto e di processo, i fattori ambientali, sociali e di buon governo (ESG), che vengono acquisiti in oltre 400 ore di lezione, coinvolgendo una faculty mista, composta da accademici di fama internazionale, rappresentanti delle istituzioni, manager delle aziende sponsor dell’iniziativa, manager impegnati nelle sfide digitali e innovatori.

In questo contesto, il Gruppo Intesa Sanpaolo e Reale Mutua promuovono la seconda edizione del Master di II livello in “Insurance Innovation”, per favorire la crescita di nuove figure professionali che operano nel settore, elemento qualificante per innovare il sistema delle assicurazioni in Italia e in Europa.

Il progetto ha ricevuto il sostegno di Fondazione Compagnia di Sanpaolo, Scuola di Management ed Economia dell’Università di Torino, Scuola di Master e Formazione Permanente del Politecnico di Torino e Collegio Carlo Alberto.

Il Master è un’esperienza formativa full-time della durata di 12 mesi, che si concluderà con un periodo di tirocinio di almeno 3 mesi presso una delle aziende partner ed è finalizzato alla possibilità di inserimento in azienda.

L’offerta formativa è organizzata in quattro piattaforme, offerte in modalità ibrida, sia in presenza, sia in remoto: Piattaforma in ingresso (offre moduli di insegnamento differenziati per ciascun cluster di laureati e la selezione di tali insegnamenti di induction consente di costruire un percorso formativo personalizzato sulla base del background degli studi universitari di ciascun studente); Piattaforma core (basata sui fondamentali del settore assicurativo, con un taglio sugli orientamenti ESG) Piattaforma innovation (big data, analytics, intelligenza artificiale, cyber security e tecnologie emergenti) Piattaforma active (prevede un’esperienza pratica, da svolgersi attraverso uno stage o la realizzazione di un project work, sotto la supervisione di un tutor aziendale).

Il percorso forma figure professionali spendibili nelle diverse aree organizzative di una compagnia di assicurazione, accomunati da un DNA innovativo: esperti di nuove tecnologie, innovazione e trasformazione digitale, in grado di attivare nuovi modelli di business, aperti ed interconnessi e di lanciare startups innovative in ambito insurtech.

Le lezioni si terranno, per quanto possibile, in presenza, presso il Collegio Carlo Alberto a Torino, nel rispetto di tutte le disposizioni di sicurezza e, ove non possibile, su piattaforme di e-learning, per il collegamento degli studenti.

Per la seconda edizione del Master sono previsti 25 posti e sono messe a disposizione borse di studio (per reddito, merito e fuori sede), oltre alla borsa denominata “Covid-19”, riconosciuta a tutti i partecipanti dalle aziende sponsor, per sostenere l’investimento in formazione e istruzione in questo delicato periodo di emergenza sanitaria e sociale.

Le candidature sono aperte da oggi mentre l’inizio delle lezioni avverrà ad ottobre 2021.

Al termine del percorso degli studi, a fronte del superamento degli esami previsti e della presentazione della tesi di Master, sarà rilasciato il certificato congiunto dell’Università di Torino e del Politecnico di Torino di Master di II livello in “Insurance Innovation”.

 “Il sostegno rinnovato e convinto della Divisione Insurance di Intesa Sanpaolo alla seconda edizione del Master in Insurance Innovation, conferma il nostro impegno verso la diffusione della cultura assicurativa nel nostro Paese, in particolare nei confronti delle nuove generazioni, con una attenzione particolare allo sviluppo della formazione di figure professionali preparate ad affrontare il futuro del nostro settore – afferma Nicola Fioravanti, AD Intesa Sanpaolo Vita e Responsabile Divisione Insurance di Intesa Sanpaolo – Il connubio fra il nostro Gruppo, la Compagnia di San Paolo, Reale Mutua Assicurazioni, l’Università ed il Politecnico di Torino e il Collegio Carlo Alberto – tutte realtà fortemente radicate nel territorio piemontese – consentirà di fornire agli studenti di questo significativo percorso tutti gli strumenti per rispondere alle nuove esigenze di un mercato in continua evoluzione e, nel contempo, di aprire loro l’accesso a concrete possibilità di impiego e crescita professionale per gli anni a venire, in un settore dove una formazione avanzata sarà sempre più elemento distintivo.

“La rivoluzione tecnologica che stiamo vivendo, ulteriormente accelerata dalla recente pandemia, ha modificato il modo di fare assicurazioni: dai processi interni aziendali, ai prodotti offerti al mercato e ai comportamenti dei clienti. Capire gli strumenti che la tecnologia mette a disposizione e coniugarli con le esigenze del business attuali e potenziali è l’obiettivo primario di questo percorso formativo – aggiunge Luca, Filippone, Direttore Generale di Reale Mutua – Con il contributo di tutti i partner di valore che hanno reso questo Master possibile, vogliamo formare una figura professionale unica nel suo genere, che parla il linguaggio moderno della tecnologia, ma conosce le dinamiche più profonde del business assicurativo e le regole che lo governano”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Lascia un commento