HDI Assicurazioni sceglie il Payment Collection Engine di Fabrick

Alessandro Testa_HDI

HDI Assicurazioni sceglie il Payment Collection Engine di Fabrick.

HDI Assicurazioni ha siglato una partnership con Fabrick, realtà nata per favorire la nascita di nuovi modelli di business e servizi attraverso l’incontro e la collaborazione tra istituzioni finanziarie tradizionali e nuove realtà tecnologiche. La compagnia di assicurazioni ha scelto di mettere a disposizione di una rete di 500 agenzie la soluzione Payment & Collection Engine di Fabrick, sia per attività di nuova emissione delle polizze che per quelle di post-vendita. La soluzione di Fabrick ottimizza e automatizza il processo di pagamento e la riconciliazione dello stesso grazie a una gestione centralizzata e controllata a monte. Inoltre consente di gestire lo splitting automatico dei pagamenti tra gli attori coinvolti, di frazionare i premi, di fare vendita a distanza e di effettuare l’accredito diretto sui conti della compagnia.

Per iniziare, HDI ha attivato il metodo di pagamento pay by link (soluzione che permette di inviare una mail con il link di pagamento, con cui il cliente viene re-indirizzato alla pagina web dove può selezionare carta di credito o strumenti di pagamento alternativi); in una seconda fase metterà a disposizione delle agenzie un POS collegato all’applicativo per poter pagare le polizze direttamente alla compagnia con una serie di vantaggi come, eventualmente, il frazionamento del premio.

L’accordo con Fabrick si inserisce all’interno del percorso di “home insurance” intrapreso da HDI con i clienti che possono gestire il rinnovo della polizza in modalità self-service. Inoltre, tramite Payment & Collection Engine, la realtà assicurativa abilita la propria rete commerciale all’utilizzo di soluzioni di pagamento standard e alternative con conseguente diminuzione del rischio insoluti sui pagamenti dilazionati mediante addebito automatico. La soluzione garantisce poi un risparmio di attività di back-office eliminando per l’agente la necessità di tenere una doppia contabilità. La piattaforma consente la ricezione immediata delle commissioni sugli incassi e monitoraggio in tempo reale delle scadenze proprie e della rete, abilita poi reminder e solleciti automatici.

“La nostra Compagnia, in questo difficile momento, sta concentrando una parte rilevante dei propri sforzi nella realizzazione di iniziative concrete mirate ad abbattere rapidamente la distanza sociale tra Clienti, Intermediari e Compagnia, nella convinzione che queste rappresenteranno un grande valore aggiunto anche nella “nuova normalità” del post-pandemia – ha affermato Alessandro Testa, Responsabile Business Operations & Transformation di HDI Assicurazioni (foto) – Siamo convinti che, in questo contesto di cambiamento, l’adozione della piattaforma Payment Collection Engine di Fabrick, porterà un forte elemento di competitività e distinzione in termini sia di adozione di nuovi modelli di business che di qualità dei servizi offerti”.

Paolo Zaccardi, Ceo di Fabrick ha aggiunto: “Payment Collection Engine risponde in maniera efficace all’esigenza che da sempre hanno le compagnie assicurative di gestire la raccolta premi e fare la riconciliazione per le polizze sottoscritte attraverso le reti di agenti. Con la nostra soluzione, HDI ottimizza a monte il processo organizzativo, liberando le proprie risorse dall’incombenza di gestire migliaia di flussi in entrata con un vantaggio in termini di maggior controllo di tutto l’iter. Attraverso l’innovazione tecnologica viene quindi ridisegnato il modello organizzativo, aumentando il livello di efficienza e di servizio sia per il cliente finale, che ha una più ampia scelta di strumenti di pagamento, sia per gli agenti che, sollevati da parte delle attività amministrative, possono concentrarsi sulla parte commerciale. Payment Collection Engine è un esempio di come Fabrick, attraverso la sua proposta di prodotti e soluzioni innovative basate sull’Open Banking, aiuti i propri clienti a migliorare la propria competitività”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Lascia un commento