IA, Big Data e Machine Learning: i tre pilastri di InsurEngines

Home InsurEngines

IA, Big Data e Machine Learning: i tre pilastri di InsurEngines.

Aiutare le compagnie ad ottimizzare i processi e definire con maggior accuratezza i pricing delle polizze attraverso lo sfruttamento dell’intelligenza artificiale e del machine learning. E’ questo uno degli obiettivi prefissati da Tech Engines società fondata alla fine del 2016 da Xuejing Zhou ed operativa da settembre 2017 quando un gruppo di investitori ha deciso di finanziare la startup. D’altronde le premesse ci sono tutte. A cominciare da Zhou che ha fiuto per gli affari. Dodici anni fa è stata tra i cofounder di ConTe.it, brand assicurativo del Gruppo Admiral, dove ha lavorato fino al 2012. Poi la decisione di lasciare tutto e mettersi in gioco di nuovo. Questa volta nel settore dell’intelligenza artificiale e dell’analisi dei dati. Da qui la decisione di far nascere Tech Engines, realtà che in poco meno di tre anni è cresciuta tantissimo. Oggi al suo interno lavorano 15 persone guidate da Zhou e da Giuseppe Parente e Fabrizio Lasagni che della startup sono rispettivamente business director e CTO. Due i team che lavorano sui progetti di Tech Engines: uno che si occupa di Data Science e uno dedicato all’IT. Uno dei primi prodotti realizzati dalla startup è stata la piattaforma  InsurEngines, composta da tre moduli: Analysis Engine, Tariff Engine e Claims AI.

I tre moduli della piattaforma InsurEngines

A spiegare in modo dettagliato il funzionamento della piattaforma è la stessa Zhou: “Analysis Engine è un modulo per analisi di big data finalizzata a fornire alle compagnie assicurative evidenze ed input per la definizione di prodotti innovativi, la revisione dei prodotti assicurativi tradizionali e l’efficientamento di tutte le attività della catena del valore dell’impresa assicurativa  secondo lo stato dell’arte degli algoritmi di machine learning ed artificial intelligence. Tariff Engine invece abilita il disegno ed il calcolo delle tariffe/premi assicurativi in tempo reale, sfruttando tutte le evidenze derivanti dalle più moderne fonti dati,  da Analysis Engine e dai tradizionali database/sistemi delle compagnie, creando così valore dall’interazione fra questi ultimi e i modelli di analisi predittiva, intelligenza artificiale e di machine learning definiti. L’obiettivo finale è quello di ottimizzare la gestione dei propri prodotti/clienti, definire tariffe quanto più possibile personalizzate sulla base del richiedente, il suo comportamento, l’occasione d’uso nonché tutti gli elementi caratterizzanti il contesto in cui il cliente (o potenziale cliente) è immerso”.

“Infine – continua Zhou – c’è Claims AI. Si tratta di un modulo per snellire la gestione dei sinistri, sfruttando le più moderne tecnologie di riconoscimento delle immagini, integrando inoltre i dati provenienti dall’IoT, al fine di minimizzare i tempi di intercorrenti fra l’accadimento del sinistro e la sua liquidazione, con i conseguenti benefici tangibili in termini di performance, gestione delle riserve e soddisfazione dell’utente. Il tutto sfruttando gli algoritmi di machine learning offerti da Analysis Engine”.

Al momento Tech Engines sta collaborando principalmente con 3 compagnie assicurative, di cui 2 multinazionali (una francese, una svizzera) e una società multinazionale di credito al consumo. Il lavoro non manca. “Siamo in fase di trattativa con altri gruppi assicurativi multinazionali, anche a livello internazionale” rivela Zhou.

Gli altri servizi di Tech Engines

L’offerta di Tech Engines non si esaurisce alla sola piattaforma InsurEgines. La startup infatti fornisce servizi di consulenza specialistica finalizzata a supportare in una logica end-to-end i clienti della piattaforma InsurEngines nella definizione ed implementazione di nuovi prodotti assicurativi, dalla definizione dei fattori di tariffazione all’implementazione su Tariff/Analysis Engine alla realizzazione di preventivatori e app, fino all’analisi dei risultati. Non solo. Tech Engines fornisce supporto specialistico sui temi dei big data ed applicazione del machine learning su particolari tematiche di business.

“Siamo stati tra i primi a cavalcare l’onda dell’intelligenza artificiale applicata al settore finance ed insurance –  racconta Giuseppe Parente – ora stiamo raccogliendo i primi frutti “. Che nel breve periodo potrebbero aumentare in modo considerevole. Infatti, secondo un’ indagine condotta da SAP Italia in collaborazione con The European House – Ambrosetti, il  77% dei responsabili aziendali italiani ritiene l’Intelligenza Artificiale un fattore importante per il proprio business.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.
Andrea Turco

Andrea Turco

E’ il Direttore Responsabile di Insurzine. Ha collaborato in passato con le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano. Si occupa di sondaggi per Termometro Politico. Ha contribuito alla realizzazione del magazine di informazione online Smartweek

Lascia un commento