Il ribilanciamento dei rischi ai tempi del coronavirus

insurtech, profili di rischio nuovi

Il ribilanciamento dei rischi ai tempi del coronavirus.

Alla festa di paese tutti guardano la scimmietta che balla (le borse), ma chi suona l’organo e tira i fili è il poveraccio che suona l’organo (l’economia reale) e le offerte (liquidità) sono date alla scimmietta, ma è ovvio che chi ne ha più bisogno è il pianista.

Il motivo è semplice: gli investimenti sono il passato, il lavoro è il futuro. Non ci può essere risparmio se manca il reddito disponibile.

In questo particolare contesto economico bisogna approfittare con il cliente di riprendere i principi fondamentali della diversificazione per obiettivi e spiegare nuovamente, se ce ne fosse bisogno, il perché dei singoli investimenti in termini di protezione dei bisogni futuri e nel caso effettuare un ribilanciamento del portafoglio non necessariamente in termini di rendimento, ma soprattutto per la sua protezione.

I fondamentali della diversificazione devono prendere in considerazione sia l’orizzonte temporale sia il rischio. È ovvio che il rendimento si pone all’apice di questa considerazione, in quanto è sinonimo di rischio e necessita di un orizzonte temporale di lungo periodo.

Quello che invece viene spesso sottostimato è il breve periodo, ossia, la possibilità che ci sia una crisi di liquidità, causato da un evento nefasto, per cui potrebbe essere necessario smontare il piano di investimento.

In questo senso, spesso non basta la parte di riserva degli investimenti pianificata inizialmente, quando si sottostimava il rischio di un evento che può essere peggio di quanto previsto in momenti di certezza e tranquillità economica.

Mai come in questo momento chi ha pianificato correttamente i rischi del breve periodo, può permettersi di pianificare al meglio il lungo periodo, per cui, se questo non fosse stato fatto correttamente, bisogna riprendere i concetti di protezione, la base della piramide dei bisogni.

Per protezione si intende sia impignorabilità e insequestrabilità degli investimenti, ma potrebbe essere tardi considerati i tempi stretti della revocatoria, aspetti fondamentali per un imprenditore, ma anche di assicurazione dell’impresa e della persona.

Assicurare il credito è sicuramente importante per una impresa ora che sempre più ricevute vengono respinte al mittente, ma non solo, in una situazione in cui il processo tecnologico sta avendo una rapida evoluzione bisogna considerare la sicurezza “cibernetica” dei sistemi informativi, reti aziendali e dati personali. Sicuramente questi aspetti avranno grande evoluzione e un consulente deve prenderne atto se vuole considerarsi tale in futuro.

Infine, anche se gli aspetti da approfondire sono tantissimi, bisogna considerare che proprio nella difficoltà economica bisogna proteggere la famiglia, in particolare in un sistema sanitario stressato, per cui proprio nel momento di massima difficoltà bisogna considerare le coperture assicurative così da non dover smontare una corretta pianificazione finanziaria o nel peggiore dei casi, non avere le disponibilità economiche per garantire il meglio per sé e la propria famiglia.

Chiamare il cliente e rifare la trattativa riprendendo i fondamentali della piramide dei bisogni classificati per quello che per lui, in questo particolare momento è più rischioso deve essere considerato come una azione di ribilanciamento degli investimenti, se poi non ci sono particolari preoccupazioni di breve periodo, allora si può valutare concretamente il lungo periodo.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.
Michele Clementi

Michele Clementi

Michele Clementi, dopo circa 15 anni di consulenza finanziaria per Azimut, ha deciso di lasciare la vendita e si è dedicato interamente a quella che era fino a quel momento una passione: la formazione. Professore a contratto presso l’Università di Bologna Facoltà di Statistica e docente professionista per i principali istituti di credito dal 2004, per materie finanziarie, assicurative e comportamentali. https://www.percorsofinanza.it/

Lascia un commento