Ing Direct, Hamers: “Risultati secondo trimestre ottimi grazie all’innovazione”

ing direct, insurtech millennials innovation

Ing Direct, Hamers: “Risultati secondo trimestre ottimi grazie all’innovazione”.

Quattrocentomila clienti in più, un utile netto a 1,4 miliardi di euro in rialzo del 4,2% anno su anno. Sono i numeri del secondo trimestre rilasciati da Ing Direct. A commentare i risultati raggiunti dal gruppo ci ha pensato Ralph Hamers, CEO di ING, ponendo un forte accento sulla spinta alla digitalizzazione da parte di tutto il gruppo.

“La nostra spinta a innovare costantemente e a rafforzare l’esperienza del cliente ha contribuito alla nostra solida performance commerciale nel secondo trimestre del 2018”, ha dichiarato Hamers. “La nostra base clienti globale ha raggiunto i 38,2 milioni di persone, di cui 12,0 milioni sono clienti primari. Siamo grati per la fiducia che i nostri clienti ripongono in noi e ci impegniamo a servirli al meglio delle nostre capacità. I nostri dipendenti danno costantemente ai clienti la massima priorità adattandosi ai numerosi cambiamenti apportati dai nostri programmi di trasformazione in corso, che miglioreranno ulteriormente la nostra proposta di servizio e l’effi cienza operativa”.

“Nel secondo trimestre – ha aggiunto Hamers – abbiamo intrapreso diverse iniziative per consolidare la nostra ambizione di diventare il luogo” go-to “per tutte le esigenze finanziarie dei clienti. Abbiamo collaborato con l’assicuratore francese AXA per creare prodotti e servizi assicurativi personalizzati per i clienti. Insieme, miriamo ad innovare il mercato assicurativo con una piattaforma digitale che offra assicurazione sulla proprietà, infortunio, protezione e salute in sei dei nostri mercati Challenger, in modo chiaro e semplice”.

Infine, ha concluso il Ceo di ING, “abbiamo anche lavorato su soluzioni digitali innovative che consentono alle piccole imprese e agli imprenditori di trovare il miglior finanziamento per le loro esigenze specifiche. Abbiamo collaborato con Funding Options nei Paesi Bassi e investito in FinCompare in Germania: due piattaforme digitali che consentono alle piccole e medie imprese (PMI) di accedere a un’ampia gamma di opzioni di finanziamento che possono facilmente confrontare e selezionare. In Polonia, abbiamo lanciato Invoice Financing, una soluzione di microfactoring digitale per le PMI che abbiamo sviluppato internamente. Mette i clienti delle PMI in controllo su quali fatture vogliono finanziare e quando”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.
Redazione

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech

Lascia un commento