Instanda: “Con la nostra piattaforma senza codice vogliamo accelerare il time-to-market dei prodotti assicurativi”

instanda, insurtech

Instanda: “Con la nostra piattaforma senza codice vogliamo accelerare il time-to-market dei prodotti assicurativi”

Accellerare la creazione e la messa sul mercato di prodotti assicurativi. Questo l’obiettivo di Instanda, piattaforma digitale end-to-end per il settore assicurativo. Fondata nel 2012 da Tim Hardcastle e Derek Hill, Instanda vuole offrire ad assicuratori, broker e MGA il potere di innovare su larga scala. “La personalizzazione di massa e i bassi costi di distribuzione sono due delle maggiori opportunità tecnologiche nel mercato assicurativo odierno – afferma ad Insurzine, Tim Hardcastle, Ceo di Instanda – Tuttavia, sono anche due delle sfide più grandi. Instanda affronta queste sfide a testa alta”.

La piattaforma di Instanda

Dopo lo sviluppo della piattaforma e il beta test, un ciclo di investimenti, la partecipazione a programmi di accelerazione con Microsoft nel 2016 e Plug and Play nel 2017, Instanda è stata lanciata sul mercato assicurativo. Le funzionalità del software di underwriting della piattaforma senza codice di Instanda includono la possibilità di effettuare preventivi semplici e complessi, la valutazione del rischio, un generatore di moduli dinamici, una gamma di servizi di pagamento e l’arricchimento dei dati in tempo reale. Tutte le funzioni della piattaforma possono essere modificate dall’azienda senza bisogno di alcun supporto tecnico aggiuntivo.

La collaborazione con InnoLab di Conte.it

Attualmente Instanda ha oltre 60 clienti in tutto il mondo, sparsi in 12 Paesi. L’azienda ha sede nel Regno Unito con uffici negli Stati Uniti, Cile, Giappone e Australia. In Italia la società sta collaborando con InnoLab, incubatore e acceleratore di nuove linee di business e di prodotti di ConTe.it, società di assicurazione online del gruppo Admiral. Obiettivo della partnership è portare i prodotti sul mercato molto più rapidamente e ad un costo molto inferiore rispetto ai competitor.

La raccolta fondi di Instanda

Nel marzo 2020, Instanda ha chiuso un round di finanziamento di serie A da 19,5 milioni di dollari. Soldi che sono stati investiti per sostenere l’espansione della società in Europa, Stati Uniti, Asia e America Latina. “Il round di raccolta fondi dello scorso anno è stato un traguardo importante per la società: ci sta già aiutando a offrire un’assicurazione migliore a più persone e aziende in tutto il mondo” racconta Hardcastle.

La lezione da imparare dalla pandemia

La pandemia ha portato le compagnie ad accelerare i propri piani di trasformazione digitale. Instanda è stata tra i maggiori beneficiari di questa domanda di digitalizzazione. La società ha colto al balzo questa opportunità lanciando pochi mesi fa un marketplace di soluzioni tecnologiche preintegrate per il settore assicurativo. Per il 2021, Instanda prevede di mandare online nuovi servizi tra cui la fatturazione elettronica e la gestione sinistri digitale. “Il 2020 – conclude Hardcastle – ha portato un anno di sorprese per il settore assicurativo. Una lezione che ci ha insegnato è che dobbiamo adattarci, per essere in grado di rispondere rapidamente alle nuove esigenze dei clienti. “

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.
Andrea Turco

Andrea Turco

E’ il Direttore Responsabile di Insurzine. Ha collaborato in passato con le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano. Si occupa di sondaggi per Termometro Politico. Ha contribuito alla realizzazione del magazine di informazione online Smartweek

Lascia un commento