Instant Insurance, Allianz Partners lancia MyMobility

instant insurance, allianz mymobility_home

Instant Insurance, Allianz Partners lancia MyMobility.

Una soluzione di instant insurance personalizzabile dedicata a chi ama viaggiare e spostarsi usando diversi mezzi di trasporto. Si chiama MyMobility ed è stata lanciata oggi da Allianz Partners. La polizza, acquistabile anche per un solo giorno al sito web dedicato, permette di scegliere non solo quali mezzi di trasporto coprire, ma anche gli ambiti di copertura, quindi la propria persona le cose che porta con sé, e i propri familiari che restano a casa o l’abitazione stessa.

“Il modo in cui le persone si muovono, in particolare i più giovani ma anche chi si muove nelle aree metropolitane e i professional, sta cambiando molto velocemente, spinto da un mutamento più generale che riguarda il loro approccio orientato all’uso più che al possesso, all’acquisto, che siano beni o servizi come le assicurazioni, solo di ciò che risponde alle proprie esigenze di reale utilizzo.”, ha commentato Paola Corna Pellegrini, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Allianz Partners. “La nostra soluzione di assicurazione e servizio MyMobility propone un cambio di paradigma, legato quindi alle nuove abitudini di consumo tipiche dell’era della sharing economy, attraverso l’offerta dei nostri servizi più avanzati di protezione in mobilità, focalizzati sulla persona e non sul mezzo. Con MyMobility veniamo inoltre incontro alle nuove esigenze di pay per use, di personalizzazione del prodotto e all’approccio digitale che sono ormai irrinunciabili per garantire la soddisfazione del cliente. Per farlo, ancora una volta, facciamo leva sulla nostra lunga esperienza, sulla conoscenza approfondita del settore e dei consumatori, alle quali uniamo un sempre più ampio utilizzo delle recenti tecnologie digitali, con l’impegno costante volto a migliorare l’esperienza e la soddisfazione dei nostri clienti”.

Instant Insurance, i dati sulla mobilità condivisa

Secondo i dati dell’Osservatorio Nazionale Sharing Mobility, a fine 2017 erano già 357 i diversi servizi di mobilità condivisa diffusi sul territorio italiano, tra bikesharing, carsharing, scootersharing, e altre forme, come carpooling e aggregatori. Un fenomeno che ha già messo 18,1 milioni di italiani (28% della popolazione) nella possibilità di usufruire di almeno un servizio di mobilità condivisa, con punte del 46% al nord.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Lascia un commento