Insurtech, ecco le 10 startup selezionate da Lloyd’s Lab

insurtech, lloyd's, assicurazioni

Insurtech, ecco le 20 startup selezionate da Lloyd’s Lab.

Sono stati presentati lunedì a Londra, al cospetto del segretario di Stato del Tesoro britannico per l’Economia John Glen e di Inga Beale, amministratore delegato di Lloyd’s, i 10 team che si contenderanno un posto nella prima coorte di Lloyd’s Lab, acceleratore di innovazione del mercato assicurativo globale lanciato agli inizi del 2018.

I team che aderiranno al Lab otterranno un accesso al più grande mercato al mondo per l’assicurazione e la riassicurazione specialistica, a sostegno della sua evoluzione digitale. Nel corso delle dieci settimane previste dal programma di accelerazione, i team Lab selezionati avranno accesso a uno spazio di co-working dinamico situato nel Lloyd’s building di Londra, a finanziamenti potenziali e alla possibilità di sviluppare prodotti, piattaforme e processi per i Lloyd’s.

“Lloyd’s è sempre stata all’avanguardia nell’innovazione. Il Lab è una parte importante della nostra strategia focalizzata sul futuro che rafforzerà ulteriormente la nostra posizione di centro globale per l’innovazione assicurativa” ha affermato Inga Beale.

Insurtech, i 10 team selezionati

Di seguito i 10 team selezionati:

Layr, una piattaforma assicurativa basata sull’intelligenza artificiale che fornisce un accesso più rapido alle piccole imprese che acquistano l’assicurazione di responsabilità civile.
CargoSnap, un’app per il controllo dei trasporti mobile collegata a una potente piattaforma online per raccogliere, analizzare e condividere informazioni nella catena di fornitura, accelerando le richieste.
DropIn, una piattaforma di streaming video live on-demand per semplificare le ispezioni assicurative e la valutazione della risposta alle catastrofi tramite telefoni cellulari e droni.
Insurercore, una directory di propensione al rischio basata sul digitale per coloro che cercano di collocare e scrivere i rischi in modo rapido e conveniente.
BelMead Tech, una piattaforma di supporto sinistri che utilizza blockchain e altre tecnologie, per migliorare il percorso di reclamo dell’assicurato e allo stesso tempo migliorare l’efficienza per il team di gestione reclami.
Parsyl è una piattaforma di dati della supply chain che combina hardware di rilevamento a basso costo e data mining su larga scala per consentire agli assicuratori di anticipare meglio i rischi e migliorare il processo delle richieste di risarcimento.
Geollect, creatori di software di intelligence proprietario per le aziende per migliorare l’efficienza e la sicurezza.
ZASTI, una piattaforma tecnologica AI costruita utilizzando algoritmi di Deep Learning proprietari per fornire soluzioni predittive e diagnostiche per risolvere più problemi aziendali.
Qnity, un’assicurazione digitale che consente alle persone di progettare le proprie soluzioni assicurative.
iCede, una piattaforma basata su cloud che consente alle grandi compagnie di assicurazione di interagire al fine di preparare coperture assicurative per le multinazionali.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.

Lascia un commento