Insurtech, Allianz testa un token per spostare denaro internamente 

insurtech token

Insurtech, Allianz testa un token per spostare denaro internamente.

ll gigante delle assicurazioni Allianz ha testato un token interno per spostare denaro tra i suoi affiliati globali senza dover affrontare conversioni valutarie e altri costi e inefficienze. La startup Adjoint ha collaborato allo sviluppo del cosiddetto token Allianz creando una tecnologia blockchain proprietaria apposita per il progetto. Oliver Volk, esperto di blockchain presso l’unità di riassicurazione di Allianz e rappresentante del consorzio B3i Insurance Blockchain, ha confermato che il token è in lavorazione.

“Stiamo pensando a una sorta di token Allianz in base al quale il denaro in entrata verrà convertito in un token”, ha detto a CoinDesk, aggiungendo “È un progetto molto grande e non sappiamo che tipo di vincoli normativi ci siano. Un token Allianz sarebbe molto utile per eliminare i vincoli FX (forex exchange) e altri aspetti che dobbiamo ottimizzare, specialmente se si parla di determinate valute che non accettiamo presso la nostra sede e che dobbiamo riconvertire”.

Questo sistema permetterebbe di affidarsi meno al sistema bancario: ciò comporterebbe numerosi risparmi sulle commissioni e potrebbe essere utilizzato da Allianz in tutto il mondo. Alan Cabello, direttore del programma di innovazione per l’Europa Centrale e Orientale di Allianz AGCS, ha detto che l’idea del token è nata dal suo precedente prototipo costruito per captive e retrocessions, la pratica di una compagnia di riassicurazione che fornisce servizi ad un’altra. 

“Si tratta essenzialmente di un modo legale di trasferire denaro da una parte all’altra del mondo”, ha detto Cabello. “A causa della regolamentazione e della governance è necessario spostarlo da un’entità a quella successiva e ciò richiede tempo. E questo va oltre i due o tre giorni per il trasferimento bancario. Ci vuole tempo per convincere ogni entità a prenotarlo”. Il problema è diffuso, ha aggiunto Cabello. “Ogni industria e grande azienda ha problemi a ottenere denaro da una parte all’altra del mondo”.

Secondo Volk, il team aziendale di Allianz ha contato le e-mail che intercorrono per trasferire una certa somma di denaro. In media sono 2.000. Troppe. Da qui la soluzione pensata da Allianz. Cabello ha sottolineato che il token, nonostante si basi su una blockchain, non avrà nulla a che fare con le criptovalute. “Sarà ancorato al dollaro” ha concluso.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.

Lascia un commento