Insurtech, Arity analizza la guida “distratta”

insurtech, arity

Insurtech, Arity analizza la guida “distratta”.

Monitorare l’uso degli smartphone nell’auto in modo che le compagnie di assicurazione possano punire o premiare i conducenti, a seconda di come utilizzano il telefono durante la guida. E’ questo l’intento che sta alla base della nuova tecnologia sviluppata da Arity, unità insurtech del gigante assicurativo Allstate.

La tecnologia funziona utilizzando l’accelerometro e il giroscopio dello smartphone per rilevare se il dispositivo viene spostato – probabilmente dalla mano di un conducente – o sdraiato su una superficie. Arity può anche dire se il telefono è sbloccato o se le app vengono utilizzate durante la guida.

Allstate (ALL) potrebbe presto utilizzare questa tecnologia per determinare i tassi di assicurazione auto dei consumatori. In un comunicato stampa, la società ha affermato che la tecnologia servirà anche a promuovere una guida più sicura.

Insurtech, i dati analizzati da Arity

Arity ha analizzato i dati di 160 milioni di viaggi effettuati da centinaia di migliaia di conducenti Allstate. I dati della ricerca sono eloquenti: i conducenti che utilizzano il telefono alla guida sono i più pericolosi.

Arity ha poi fatto un ulteriore passo in avanti scandagliando i dati dei reclami di Allstate per vedere quanto sia costosa la guida “distratta”. Come spiega la National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA), la guida distratta è “una deviazione di attenzione dal compito primario, che è quello di guidare, a causa di altre attività visive, cognitive, uditive, o biometriche”.

I risultati ottenuti da Arity non lasciano spazio ad equivoci: i conducenti più distratti costano alle compagnie assicurative il 160% in più dei guidatori meno distratti.

I conducenti che usano gli smartphone hanno infatti maggiori probabilità di fare incidenti, e questi crash tendono ad essere i più gravi. Pagare le richieste di risarcimento in questo caso comporta forti costi per le compagnie assicurative. Per questo i dati analizzati da Arity sono importanti. Sia per i guidatori. Sia per le Assicurazioni.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.

Lascia un commento