Insurtech, Assimoco lancia un’offerta innovativa dedicata alla mobilità

insurtech, guida autonoma

Insurtech, Assimoco lancia un’offerta innovativa dedicata alla mobilità.

Il Gruppo Assimoco mette a punto una serie di nuovi prodotti destinati alla mobilità dei clienti e della loro famiglie. Oltre a due prodotti dedicati all’auto: AutoService Box Assimoco e Autotutela, la Compagnia di riferimento del Mondo Cooperativo italiano, ha lanciato sul mercato anche Pedalo Sicuro. Si tratta di una garanzia accessoria alle due polizze auto AutoService Box e Autotutela, dedicata a chi usa preferibilmente la bicicletta per i proprispostamenti abituali e intende proteggersi in caso di danni provocati ad altri, infortuni (esteso anche ai figli trasportati) e guasto (è previsto il servizio di trasferimento al domicilio). Pedalo Sicuro ha un costo di 50 euro all’anno.

“La nostra strategia legata alla mobilità abbina la nostra missione di protezione alle soluzioni assicurative costruite attorno ai bisogni del cliente. In un mercato sempre più competitivo la qualità e l’innovazione dell’offerta, legata alla garanzia Pedalo Sicuro e a prodotti come AutoService Box Assimoco, per esempio, fanno davvero la differenza per la clientela al momento della scelta delle coperture assicurative”, ha spiegato Ruggero Frecchiami, Direttore Generale del Gruppo Assimoco.

In particolare, Assimoco intende valorizzare il ruolo consulenziale del partner intermediario in quanto portatore di valori legati alla sicurezza in mobilità e, al contempo, accompagnare le persone verso comportamenti corretti e una migliore consapevolezza e gestione del rischio. A
questo proposito, a partire da settembre, prenderanno il via una serie di iniziative dedicate alle sicurezza e una campagna battezzata “Io guido sicuro”, che pone al centro i prodotti e i servizi innovativi del Gruppo per quanto riguarda la mobilità.

Insurtech, il prodotto AutoService Box

Il prodotto AutoService Box è frutto della nuova strategia del Gruppo Assimoco, il prodotto, grazie alla semplice installazione di un dispositivo, offre una serie di servizi evoluti legati alla polizza Rc Auto e fruibili direttamente dallo smartphone attraverso una App. Si tratta di uno strumento di protezione dagli imprevisti che possono avvenire alla guida del proprio autoveicolo.

Il dispositivo diventa quindi una scatola di servizi che può essere installata direttamente dall’assicurato tramite il collegamento alla porta OBD, ossia la porta per la diagnostica del proprio veicolo. In questo modo il cliente ha la garanzia di poter sempre essere assistito tempestivamente e di poter usufruire delle tecnologie più avanzate per monitorare l’utilizzo della propria vettura.

Esiste, inoltre, la possibilità di individuare l’esatta posizione del veicolo in ogni momento sia da parte del cliente, sia da parte di eventuali soccorritori. Ciò significa che, in caso di incidente grave, viene disposto automaticamente l’invio di soccorsi sul luogo esatto del sinistro anche se il cliente non è in grado di contattarli autonomamente.

I soccorsi possono però essere anche per assistenza personale di natura diversa da quella legata all’ambito automobilistico. Grazie all’uso dell’app Service Box, sviluppata in collaborazione con  Viasat e disponibile su App Store, Play Store e Windows Store, la centrale operativa è infatti in grado di individuare il luogo da dove proviene la richiesta di soccorso e inviare aiuti tempestivi.

 

Seguici sui nostri canali social: Facebook e Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.
Redazione

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech

Lascia un commento