Insurtech, Axieme e Coverholder tra le startup vincitrici di Magic Wand

insurtech magic wand

Insurtech, Axieme e Coverholder tra le startup vincitrici di Magic Wand.

Tra le 6 startup vincitrici di “Magic Wand”, il programma di accelerazione fintech e insurtech lanciato da Digital Magics, ci sono anche Coverholder e Axieme, due realtà emergenti del panorama assicurativo digitale. Entrambe hanno voluto raccontare la loro esperienza nel programma di accelerazione.

“Anche per noi di Axieme è arrivato il momento di fare un primo bilancio della nostra esperienza all’interno dell’acceleratore ‘Magic Wand’ – ha affermato Edoardo Monaco e Marco Pollara, Fondatori di AxiemeIl programma di lavoro è duro, impone una verifica ogni 2 settimane per certificare i traguardi raggiunti, passo dopo passo, ma in tale maniera stiamo impostando con ordine il nostro piano di sviluppo per il 2018. Stiamo avendo accesso a una rete di consulenti di profilo veramente elevato, la frase che più volte viene ripetuta da tutti i nostri mentor è: ‘Ragazzi confrontatevi con il mercato’. Parallelamente ai consulenti stiamo anche incontrando i partner del programma di accelerazione: dal confronto con grosse corporate stanno emergendo spunti molti interessanti per lo sviluppo del nostro business. Allo stato attuale siamo molto soddisfatti”.

Anche Feliciano Lombardi e Mike Galasso, fondatori di Coverholder:  hanno commentato positivamente l’esperienza del programma di accelerazione. “Magic Wand è un’ottima opportunità per dare corpo alle proprie idee, consentendo di ampliare le conoscenze necessarie per far crescere la nostra startup. In questi due mesi siamo venuti a contatto con numerosi professionisti provenienti da differenti settori che ci hanno permesso, fin da subito, di focalizzarci sugli elementi chiave del nostro modello di business. Pensiamo che essere entrati a far parte di questo programma, non solo abbia valorizzato la nostra startup, ma ci abbia permesso di ricevere, in tempi brevi, esperienze e procedure che sarebbero state difficilmente acquisibili in un percorso autonomo e tradizionale. Magic Wand stimola a metterci in discussione e confrontarci con altre strutture con le quali condividiamo il bisogno di valorizzare le idee, cogliendo i suggerimenti di chi ha già fatto percorsi analoghi ai nostri. L’opportunità di ascoltare e comprendere le esperienze concrete di altre startup ci ha permesso di trarre un enorme vantaggio. Tutto ciò ci rende consapevoli di essere entrati a far parte di un’eccellenza formativa che è stata accompagnata da un’intensa dose di entusiasmo che molto spesso, per gli startupper, rappresenta il carburante principale”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Lascia un commento