Insurtech, Axieme restituisce una parte del premio assicurativo a Gnammo

insurtech, axieme, gnammo

Insurtech, Axieme restituisce una parte del premio assicurativo a Gnammo.

Axieme ha annunciato di aver restituito ai cuochi di Gnammo parte del premio assicurativo versato un anno fa. La copertura assicurativa ha sia protetto che responsabilizzato i cuochi della piattaforma di social eating con cui Axieme ha stipulato una partnership nel 2017: il modello di social insurance prevede infatti che alla scadenza della polizza gli assicurati ricevano il rimborso (giveback) di una parte del premio pagato se non hanno avuto sinistri.

Questo ha consentito alla community Gnammo, che si è dimostrata virtuosa, di ottenere un giveback che avrà un impatto positivo. La somma risparmiata verrà infatti devoluta all’associazione “Tengo al Togo”, organizzazione che ha costruito una struttura ospedaliera nel paese di Tohouédéhoué, e che ora vuole migliorare le strutture scolastiche per i bambini dei villaggi.

“La partnership con Axieme ci ha permesso di ottenere due risultati importanti” ha affermatoo Cristiano Rigon, CEO di Gnammo, “da un lato abbiamo tenuto fede al nostro codice etico assicurando i nostri cuochi, dall’altro siamo stati early adopter di un modello assicurativo flessibile e adatto alla sharing economy. Inoltre abbiamo potuto utilizzare il riaccredito per aiutare l’associazione Tengo al Togo. Siamo orgogliosi di devolvere il giveback per un progetto in cui crediamo molto”.

Anche il co-fondatore di Axieme, Edoardo Monaco, si concentra sui benefici del giveback: “con questo sistema Axieme sta portando un cambiamento radicale nella percezione dell’assicurato: grazie ad un modello equo e trasparente l’assicurazione torna ad essere un fondo delle e per le comunità, oltre che un mezzo di sviluppo sociale.”

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.

Redazione

La Redazione di InsurZine è composta da collaboratori, influencer ed analisti, esperti del settore insurtech

Lascia un commento