Insurtech, Beam Dental: l’assicuratore odontoiatrico si espande

beam dental insurtech

Insurtech, Beam Dental: l’assicuratore odontoiatrico si espande.

Beam Dental è nata come start-up nel 2012 con la vendita di un unico prodotto: spazzolini con tecnologia bluetooth che raccolgono dati in tempo reale sulle abitudini di “spazzolamento” e forniscono feedback tramite un’app. Poco dopo ha iniziato a offrire anche un’assicurazione, con polizze sottoscritte da National Guardian Life, che analizzano il comportamento dell’igiene dentale, così che abbia influenza sui prezzi delle polizze.

Oggi, l’assicurazione Beam è disponibile in 16 stati. Ma dopo aver raccolto ulteriori 22,5 milioni di dollari a maggio, la società prevede di raddoppiare la disponibilità entro la fine dell’anno.

Alex Frommeyer, CEO di Beam Dental, sottolinea che c’è un serio valore aggiunto alla base dei suoi spazzolini dai colori vivaci, ma ammette che anche il fattore divertimento è importante. “C’è sicuramente un elemento divertente che è fantastico dal mio punto di vista, dal momento che sia la salute che l’assicurazione sono ambiti in cui la maggior parte degli elementi è molto seria” afferma “La capacità di costruire qualcosa che non solo ha un valore sottostante, ma anche una personalità distinta e divertente in primo piano è davvero forte.”

Frommeyer dice di essere sbalordito nello scoprire che oltre 100 milioni di americani non hanno accesso a un’assicurazione dentale a prezzi accessibili. Beam, spiega, ha cercato di affrontare le parti “rotte” della catena del valore del settore portando tecnologia e dati nel mix. “Penso che la mancanza di creatività, istruzione e esperienza degli utenti abbiano compromesso la capacità di crescita del settore”, afferma.

Tuttavia, grazie ai prodotti indossabili e connessi come FitBit, alle bilance collegate e persino ai termostati Nest, i consumatori capiscono come gli strumenti che utilizzano sullo smartphone o sul computer possano estendersi ad altri prodotti. “Nel nostro caso, la proposta di valore è chiara”, afferma. “Ti sei lavato i denti per tutta la vita, ma l’assicurazione dentale non ti dà credito per questo – puoi curare meglio i tuoi denti rispetto ai ragazzi per strada, ma avete entrambi pagato lo stesso prezzo per la copertura dentistica”.

L’azienda dichiara che altre idee stanno emergendo, ma prima intende concentrarsi sull’espansione della propria gamma di piani e sull’apertura in più stati.

“Penso che abbiamo ancora molto da fare, siamo agli inizi per esplorare ciò che è possibile e ciò che dovrebbe essere fatto in termini di prezzi, benefici e progettazione del piano”, conclude Frommeyer.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Lascia un commento