Insurtech, Boost completa raccolta da 20 milioni di dollari

Boost insurtech

Insurtech, Boost completa raccolta da 20 milioni di dollari.

Boost Insurance, piattaforma assicurativa digitale B2B, ha annunciato di aver completato un round di finanziamento di serie B da 20 milioni di dollari. Il round è stato guidato da RRE Ventures e comprendeva nuovi investitori tra cui Fin VC, Gaingels, Hack VC e una società di riassicurazione globale quotata in borsa insieme agli investitori esistenti Greycroft, Coatue e Conversion Capital. Ad oggi Boost ha raccolto 37 milioni di dollari.

Fondata nel 2017, la piattaforma API insurance-as-a-service di Boost consente alle aziende innovative di qualsiasi settore di creare, integrare e gestire programmi assicurativi da offrire ai propri clienti. La sua infrastruttura API racchiude i componenti operativi e di compliance necessari per consentire alle aziende di fornire prodotti assicurativi configurabili direttamente ai consumatori attraverso un’esperienza integrata nei propri ambienti front-end.

Tra le società che utilizzano la piattaforma di Boost ci sono anche le insurtech Hippo, Aon’s CoverWallet, Cowbell Cyber ​​e Wagmo e società fintech, proptech e altri B2B. A detta di Boost, le aziende che sfruttano la sua infrastruttura riducono i costi di realizzazione e gestione delle loro attività assicurative di oltre il 90%, con integrazioni che richiedono appena due settimane. Rispetto ai 12-48 mesi tipicamente richiesti per costruire una Mga, la piattaforma di Boost riduce drasticamente le barriere all’ingresso per chi vuole entrare nel mercato assicurativo.

“La rivoluzione del fintech integrato ha finalmente raggiunto le assicurazioni”, ha affermato Alex Maffeo , Ceo e fondatore di Boost. “Abbiamo trascorso gli ultimi cinque anni a costruire la piattaforma infrastrutturale più completa nel settore assicurativo e questo duro lavoro sta dando i suoi frutti”.

Boost prevede di raddoppiare il proprio team nei prossimi 12-18 mesi per supportare la crescita attraverso i suoi canali insurtech e dei partner integrati, continuando al contempo ad espandere le funzionalità della piattaforma API. La società prevede inoltre di lanciare una serie di prodotti assicurativi aggiuntivi nel 2021 in collaborazione con i suoi partner insurtech.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.

Lascia un commento