Insurtech, i broker possono fare a meno delle compagnie assicurative?

insurtech, intermediazione

Insurtech, i broker possono fare a meno delle compagnie assicurative?

Quale effetto sta avendo la crescente affermazione delle startup insurtech nel mondo sull’importanza dei ruoli dei broker e degli agenti assicurativi? I riassicuratori inizieranno ad occuparsi di vendita in modo diretto, eludendo le compagnie assicurative?

Insurtech, il valore aggiunto dei broker

Attualmente, i broker sono protagonisti di certe voci secondo cui le Assicurazioni opteranno sempre più per una distribuzione al cliente diretta. In tal modo si andranno ad escludere i ruoli dei broker e degli agenti.

Ma cosa succederebbe se i broker ribaltassero la questione e mettessero in discussione il ruolo delle compagnie?

Tim Attia, CEO e co-founder della startup di insurtech Slice, in un’intervista a Insurance Business, è intervenuto riguardo il valore del canale di distribuzione e il potere del broker.

“Vendere assicurazioni è costoso. Eliminare i broker dal processo di vendita porterebbe da una parte ad avere certamente più soldi da spendere, per esempio in pubblicità ma dall’altra parte si perderebbe un importante valore aggiunto.”

Slice, startup digital che opera attraverso il Cloud e offre servizi on-demand, può compromettere la rilevanza del lavoro dei broker. Attia però assicura che non è questo il loro piano.

Insurtech, esclusione delle compagnie dal processo

Il cliente è la parte più importante del processo di distribuzione. Conquistarlo è per ogni professionista del campo assicurativo la chiave per il successo.

“Le compagnie assicurative spendono molto del loro tempo a rendere automatici i documenti delle polizze e i processi che vi sono attorno. Ciò a cui invece danno meno importanza è l’attività dell’agente, che invece merita una certa attenzione.”

“Se io fossi un agente o un broker – ha continuato Tim Attia – troverei un modo per eliminare la compagnia assicurativa dal processo. Soprattutto nel caso in cui io possa comprare una piattaforma insurance digitale sul Cloud che possiede le stesse capacità di una compagnia.”

 

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.
Federica Menoni

Federica Menoni

Federica Menoni, classe 1996. Laureanda in Scienze Umanistiche per la Comunicazione, presso l'Università Statale di Milano.

One thought on “Insurtech, i broker possono fare a meno delle compagnie assicurative?

  1. Queste dichiarazioni e questa iniziativa sono tra le più disruptive che abbia letto negli ultimi 12 mesi.
    C’è di che dibattere sull’argomento! Molto coraggioso il maker e i riassicuratori sul piede di guerra vista la raccolta in via di erosione, stanno ripensando a nuovi modelli di revenue streams.

Lascia un commento