Insurtech, la compagnia assicurativa del futuro? Si trova in Svezia

insurtech, bima

Insurtech, la compagnia assicurativa del futuro? Si trova in Svezia.

Rendere più facile l’acquisto di una copertura assicurativa attraverso l’utilizzo della tecnologia mobile e i social media. E’ questa la mission di BIMA, startup insurtech svedese presente in 16 paesi che ha sviluppato una piattaforma in grado di digitalizzare i processi per richiedere le polizze.

“Siamo paperless. In più il processo di sottoscrizione si può completare in meno di un minuto. La conferma dell’acquisto del prodotto assicurativo arriva via SMS. Attualmente abbiamo oltre 20 milioni di micro pagamenti ogni giorno, detratti da carte prepagate e dagli abbonamenti mobile” ha fatto sapere Lindsey Lim, country manager di BIMA nelle Filippine durante la CIO Conference di Manila tenutasi il 25 maggio scorso.

Lim ha spiegato come la tecnologia mobile consenta loro di rendere più facile ai clienti pagare le coperture assicurative. “Una delle principali barriere dell’assicurazione è il costo iniziale. Grazie alla nostra tecnologia mobile siamo in grado di dividere il costo mensile in rate di circa dieci centesimi di prepagamento ogni giorno”.

Insurtech, digitalizzazione a tutto tondo

E se il cliente non dovesse avere abbastanza soldi sul conto mobile o sulla prepagata? BIMA ha pensato anche a questa evenienza. In Senegal la startup svedese ha sperimentato la “fatturazione intelligente”. Consiste nel dedurre automaticamente il pagamento non appena il cliente ricarica il proprio account mobile.

La digitalizzazione di BIMA non si ferma qui. In Cambogia, ad esempio, i clienti possono scattare una foto dei loro documenti ed inviarli alla pagina Facebook della società per procedere alla sottoscrizione. Nelle Filippine, BIMA presto implementerà un servizio che permetterà alle persone di ottenere una copertura assicurativa semplicemente inviando un SMS. Nelle Fiji invece, la startup usa i chatbots per rispondere alle richieste dei loro clienti sulla loro pagina Facebook.

Un uso della tecnologia a tutto tondo confermato da Lim. “Usiamo la tecnologia in vari modi per rendere il lavoro più facile, veloce e meno difficile per i nostri agenti fisici”.

The following two tabs change content below.
Andrea Turco

Andrea Turco

E’ il Direttore Responsabile di Insurzine. Ha collaborato in passato con le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano. Si occupa di sondaggi per Termometro Politico. Ha contribuito alla realizzazione del magazine di informazione online Smartweek

Lascia un commento