Insurtech, Hedvig raccoglie 38.6 milioni di euro per la sua espansione in Europa

hedvig, insurtech

Insurtech, Hedvig raccoglie 38.6 milioni di euro per la sua espansione in Europa.

Dopo il suo recente lancio in Danimarca, l’insurtech svedese Hedvig ha annunciato di aver chiuso un round di finanziamento di serie B da 38,6 milioni di euro guidato da Anthemis, con la partecipazione di investitori esistenti tra cui Cherry Ventures, Obvious Ventures, CommerzVentures, insieme a Swedish Novax, Nineyards Equity , Jonas Kamprad e Mathias Kamprad.

Che cosa fa Hedvig

In pochi anni, Hedvig, una compagnia assicurativa full stack autorizzata, è diventata una sorta di marchio di culto tra le giovani generazioni dei paesi nordici. Stando ai dati rilasciati dalla società, la percentuale di polizze sottoscritte è cresciuta del 40% in un anno grazie soprattutto al passaparola.

La Lemonade europea

Lanciata nel 2018, Hedvig è stata ribattezzata la “Lemonade europea”. Come la società americana, offre un’assicurazione casa utilizzando la tecnologica per automatizzare i processi, dalla sottoscrizione alla gestione dei sinistri. La startup è attualmente attiva in Svezia, Norvegia e Danimarca e conta circa 70mila clienti, la maggior parte dei quali ha meno di 30 anni. L’anno scorso, Hedvig ha aumentato il premio lordo del 200% e ha mantenuto un punteggio NPS dieci volte superiore alla media del settore. Il finanziamento raccolto verrà utilizzato dall’insurtech per espandersi in Europa. Hedvig prevede infatti di debuttare con la sua offerta assicurativa in un quarto mercato nei prossimi mesi. Bocche cucite sul nome del prossimo paese.

A commentare il round di finanziamento è stato Lucas Carlsén, Ceo e co-fondatore di Hedvig. “Abbiamo creato un’esperienza assicurativa basata sulle aspettative on demand delle generazioni più giovani. Integrato nella nostra assicurazione sulla casa è qualcosa che chiamiamo assicurazione “clumsiness”. Ti copriamo le spalle, anche se il danno è stato causato dal tuo stesso errore. E quando hai bisogno di noi, devi solo inviare un semplice messaggio vocale per ricevere assistenza in pochi minuti. Ci piace viziare i nostri membri. L’esperienza di Anthemis – conclude Carlsén – li rendono l’alleato perfetto per portare avanti questa proposta in tutta Europa”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Lascia un commento