Insurtech, honcho lancia marketplace per le assicurazioni auto

insurtech, assicurazioni auto, honcho

Insurtech, honcho lancia marketplace per le assicurazioni auto.

Immaginate un’app dove assicuratori e broker si sfidano in aste al ribasso per conquistare i clienti a suon di polizze auto. A pensarla e a realizzarla è stata l’insurtech honcho che nei giorni scorsi ha lanciato sul suolo inglese questo interessante marketplace. L’app è il frutto di un lavoro durato tre anni, durante i quali il team, oltre allo sviluppo della piattaforma e alla ricerca di fondi, si è attivato per coinvolgere all’interno del servizio compagnie e broker di primo piano. E così è stato: tra le compagnie si annoverano Axa, Ageas, Aviva e LV mentre tra i broker ci sono i nomi di Brightside, Flux Direct, Quoteline Direct, Freedom Brokers, Think Insurance e Marmalade. Il lancio dell’app (il servizio è inoltre operativo online su gethoncho.com) è avvenuto dopo un periodo di test che ha visto coinvolti 1.000 consumatori. Obiettivo di honcho è quello di ridurre i costi assicurativi per tutti, ma soprattutto per i giovani conducenti di età compresa tra 17 e 24 anni che in genere pagano 1.177 sterline per le tasse annuali di assicurazione auto, il 149% in più rispetto alla media nazionale di 471.

Come funziona il servizio

Assicuratori, broker e Mga pagano ciascuno una sterlina per il diritto di fare offerte per l’assicurazione auto. Ogni asta in tempo reale copre tre round di offerta e richiede meno di 30 secondi per essere completata.
Alla fine di ogni round, gli assicuratori partecipanti sono in grado di vedere ciò che ogni altro partecipante offre al potenziale cliente, dando loro l’opportunità di adeguare la propria offerta al ribasso, se lo desiderano. Gli utenti sono liberi di richiedere ulteriori offerte e la tassa di una sterlina consente a compagnie, broker e Mga di fare nuovamente offerte per ciascun utente tutte le volte che viene richiesto per un periodo di quattro settimane. Di conseguenza, broker e compagnie sono incentivati ​​a ridurre i premi per conquistare il cliente.

Honcho spera che la piattaforma diventi in futuro una valida alternativa agli ormai noti comparatori di polizze. “Il nostro modello è unico nel suo genere e sarà rivoluzionario per i conducenti di tutte le età – afferma Gavin Sewell, Ceo di honcho – Vogliamo responsabilizzare sia broker e compagnie sia i consumatori, non solo fornendo un modo più conveniente per i player assicurativi di accedere ai consumatori in cerca di assicurazione, ma anche semplificando il sistema in modo tale che i consumatori debbano solo inserire i propri dati una volta, per poi sedersi e guardare le polizze venire da loro”. Al momento, continua Sewell, il marketplace avrà solo offerte di prodotti auto ma, entro la fine dell’anno, l’offerta potrebbe allargarsi ad altri prodotti.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Lascia un commento