Insurtech, insureQ raccoglie 5 milioni di dollari per proteggere le Pmi e autonomi

insureQ, insurtech

Insurtech, insureQ raccoglie 5 milioni di dollari per proteggere le Pmi e autonomi.

L’insurtech tedesca insureQ ha annunciato di aver raccolto 5 milioni di euro in un round pre seed guidato da Nauta Capital, con la partecipazione anche degli investitori esistenti Flash Ventures e GFC. Fondata nel 2019, insureQ si rivolge specificamente al mercato dei lavoratori autonomi e delle PMI scarsamente serviti, comprese le startup SaaS e di e-commerce. La società ha realizzato una piattaforma assicurativa integrata che offre pacchetti assicurativi semplici, trasparenti e su misura per i propri clienti. L’azienda può personalizzare la sua copertura dopo aver risposto ad un questionario online: la piattaforma di insureQ crea automaticamente una copertura assicurativa strutturata entro 9 minuti. Inoltre, attraverso il portale clienti dedicato, gli assicurati possono aggiornare, modificare e rivedere le loro polizze direttamente tramite insureQ.

“Entro i prossimi cinque anni ci saranno 2-3 attori dominanti nel mercato assicurativo digitale per le PMI e noi vogliamo essere uno di questi – ha affermato Alexander Le Prince, co-fondatore e Ceo di insureQ – I prodotti assicurativi per le PMI sono tradizionalmente molto complessi e difficili da capire. Quindi, digitalizzando e offrendo soluzioni assicurative intelligenti su misura, abbiamo eliminato questa complessità e creato una soluzione semplice che farà risparmiare tempo e denaro alle piccole imprese “.

insurQ opera anche come agente assicurativo: la società collabora con i principali assicuratori come Hiscox, R + V Versicherung e ARAG, al fine di offrire una suite completa di prodotti assicurativi che vanno dalla responsabilità generale, alle perdite finanziarie ai rischi informatici e alla copertura per interruzioni dell’attività, il tutto da un piattaforma unica.

insureQ consente inoltre ai mercati B2B come Hallo Marta, Moss e Packator di offrire ai propri lavoratori autonomi prodotti assicurativi tramite integrazioni API che vengono adattate dinamicamente.

La startup utilizzerà il capitale aggiuntivo per accelerare la crescita, migliorare i suoi prodotti assicurativi su misura e espandere sia la sua rete di partner che i segmenti di PMI che serve. Negli ultimi mesi, insureQ ha rafforzato il suo team centrale con nuovi innesti.

“Con l’investimento, possiamo continuare a perseguire la nostra visione di costruire una soluzione assicurativa digitale semplice e incentrata sul cliente per i lavoratori autonomi e le PMI” ha aggiunto Le Prince

Commentando l’investimento Guillem Sague, partner di Nauta Capital, ha dichiarato: “Crediamo fermamente nell’attrattiva del segmento delle PMI, sia nel software che nei servizi finanziari come le assicurazioni. Riteniamo che l’approccio di distribuzione ibrida di insureQ, diretto e integrato in piattaforme di terze parti, sia il modello giusto per il mercato delle PMI “.

Il mercato assicurativo per i lavoratori autonomi e le PMI è storicamente sottoservito in Germania. Secondo un recente studio di Kubi / FH Dortmund, solo il 45% ha un’assicurazione di responsabilità civile, mentre uno studio di Gothar rivela che solo il 13% delle PMI ha un’assicurazione informatica.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.

Lascia un commento