Insurtech, la partnership innovativa tra Coya e Socotra

insurtech, coya

Insurtech, la partnership innovativa tra Coya e Socotra.

Costruire offerte assicurative avanzate e differenziate per soddisfare le esigenze dei clienti di domani. E’ l’obiettivo che sta alla base dell’accordo siglato tra la startup insurtech Coya con sede a Berlino e Socotra, azienda a stelle e strisce che ha ideato una piattaforma assicurativa cloud scalabile.

Coya utilizzerà il sistema cloud di Socotra per offrire ai consumatori un’esperienza di assicurazione rapida, semplice, trasparente e flessibile. “Ora siamo in grado di concentrare il 100% delle nostre risorse sulla differenziazione, permettendoci di offrire un’esperienza di qualità superiore e più prodotti ai clienti” ha affermato Sebastián Villarroel, responsabile dell’area Data & Technology della startup tedesca.

Villarroel, un passato come specialista di dati per società come Kreditech, Allianz e Zenmate, è uno dei fondatori di Coya insieme a  Andrew Shaw, ex CIO di Kreditech e Peter Hagen, ex CEO di Vienna Insurance Group.

L’obiettivo dei tre fondatori è far diventare Coya l’assicuratore digitale leader in Europa. In che modo? Adottando un approccio customer-first e un modello di business assicurativo basato sulla tecnologia. Ad oggi questa realtà berlinese conta un team di oltre 40 dipendenti con background assicurativi, tecnologici ed informatici. Personale qualificato che arriva da leader globali del settore assicurativo e finanziario come AXA, Citi, HUK-Coburg, Oliver Wyman, Rocket Internet e Wimdu.

“Coya ha una visione potente per il futuro delle assicurazioni, sostenuta da un team con una profonda esperienza in materia di assicurazioni e fintech consumer”, afferma Dan Woods, CEO di Socotra. “È emozionante vedere un cliente sfruttare la nostra piattaforma progettando nuovi prodotti all’interno di Socotra e implementando nuove innovazioni”.

 

Nella foto di copertina da sinistra verso destra i tre founder di Coya: Sebastian Villarroel, Andrew Shaw e Peter Hagen

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

Lascia un commento