Insurtech, la tecnologia di FloodMapp per mitigare il rischio alluvioni

floodmapp, insurtech

Insurtech, la tecnologia di FloodMapp per mitigare il rischio alluvioni.

L’Australia è uno dei paesi più colpiti al mondo da fenomeni alluvionali. L’ultimo in ordine di tempo ha devastato a fine marzo il Nuovo Galles del Sud, un’area grande quanto l’Alaska. L’alluvione, la peggiore degli ultimi 50 anni, ha obbligato decine di migliaia di persone ad abbandonare le proprie abitazioni che sono state sommerse dall’acqua. I danni sono stati ingenti e ora gli assicuratori si trovano a dover pagare enormi somme di risarcimento. È quindi sempre più importante per le compagnie dotarsi di tecnologie capaci di mitigare il rischio alluvione e contenere le perdite. L’insurtech australiana FloodMapp è una delle tante società ad aver sviluppato soluzioni in grado di rispondere alle esigenze degli assicuratori: la società fornisce infatti previsioni, mappe e analisi di alluvioni specifiche per area e proprietà con dati in tempo reale per migliorare le fasi della gestione delle emergenze: prima, durante e dopo l’allagamento. La società utilizza dati meteorologici, costieri e fluviali per fornire previsioni in tempo reale e rapporti accurati sull’impatto delle inondazioni a livello stradale. Inoltre, aiuta gli assicuratori a fornire risposte personalizzate ai sinistri, a pianificare le risorse per i sinistri e a ridurre le frodi. Secondo Juliette Murphy, co-fondatrice e amministratore delegato di FloodMapp, il settore assicurativo “potrebbe risparmiare quasi il 90% sui costi della valutazione dei sinistri utilizzando i dati FloodMapp. I nostri dati sono così precisi che gli assicuratori possono valutare l’esatto impatto dell’alluvione su ogni singola proprietà che assicurano, piuttosto che fare affidamento su una stima generale per l’area”.

Seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter 

Leggi tutte le nostre notizie cliccando QUI

The following two tabs change content below.

Lascia un commento